Delfini in salotto con “Digital Whales”

Il covid-19 ha causato la momentanea chiusura dell’Acquario Civico di Milano e di conseguenza anche dell’esposizione multimediale Digital Whales – Balene a Milano organizzata dall’Istituto Tethys e dalla cooperativa Verdeacqua per far conoscere i segreti di balene e delfini.

Ma se in questo momento non possiamo andare dai cetacei saranno loro a venire da noi! È questa l’iniziativa pensata dagli organizzatori come “regalo” per chi in questo periodo è costretto a casa. In pratica, Digital Whales metterà a disposizione di tutti, sul sito www.baleneamilano.com, le prime tre “puntate” del progetto, vale a dire i contenuti multimediali su capodoglio, balenottera comune e stenella striata che si sono alternati in Acquario finora. Curiosità, suoni e filmati sui cetacei, che erano accessibili grazie ai QR-code solo nella storica struttura milanese, sono ora liberamente visualizzabili dovunque, su PC, smartphone o tablet. Inoltre, tramite l’app AUGMENT, i delfini compariranno “magicamente” attraverso la realtà aumentata su tablet o smartphone nel nostro salotto, in camera o in cucina, permettendoci anche di farci fare una foto con loro. Si tratta di modelli tridimensionali, realizzati appositamente per il progetto sulla base del materiale fotografico che Tethys ha raccolto in mare. Precisamente quelle che si vedranno saranno le stenelle, i delfini più frequente nella maggior parte del Mediterraneo, protagoniste della più recente “puntata” di Digital Whales. Successivamente verranno resi disponibili anche la balenottera e il capodoglio.

A seguito di questa iniziativa Digital Whales invita tutti i fruitori e gli amanti di balene e delfini a postare sui propri social una foto in compagnia delle simpatiche stenelle inserendo l’hashtag #acasaconidelfini. Le foto saranno riprese sui canali del progetto. Le informazioni dettagliate sono sul sito alla pagina ISTRUZIONI del menu.

Digital Whales – Balene a Milano è nato, grazie al contributo della Fondazione Cariplo, dall’esperienza trentennale dell’Istituto Tethys, per lo studio e la conservazione dei cetacei, e dalla cooperativa Verdeacqua, sezione didattica dell’Acquario Civico, impegnata da 25 anni nella divulgazione scientifica ed educazione ambientale. Originariamente il progetto prevedeva che sei specie diverse di cetacei, dal capodoglio all’orca, si alternassero ogni due mesi all’Acquario Civico di Milano, con contenuti multimediali fruibili solo in loco attraverso i QR-code, e gli animali a grandezza reale visualizzabili dal visitatore sul proprio smartphone o tablet. Una parte di approfondimento era poi resa disponibile come materiale scaricabile (“Balene Take away”).

L’esposizione digitale, attualmente sospesa, potrebbe essere prorogata oltre il termine previsto (settembre 2020) o continuare on-line, sulla base degli sviluppi della situazione della pandemia da Covid-19.

Per info

www.baleneamilano.com – info@baleneamilano.com