1972: le “Montagne verdi” di Marcella Bella (e Gianni) scalano la hit parade

marcella bella

La hit parade di oggi, ma dell’anno 1972, non era davvero male.

Certo, da noi non entravano in classifica i grandi del rock, ma al primo posto si trovano i Delirium di Ivano Fossati con “Jesahel”. C’è pure John Lennon con la sua “Imagine” al quarto e “My word” dei Bee Gees al sesto.

Ma la canzone che vorremmo raccontare oggi è al secondo posto, s’intitola “Montagne verdi” e la canta Marcella Bella.

Chi non ha amato quella canzone e soprattutto Marcella Bella nel 1972? La canzone era firmata da Giancarlo Bogazzi per i testi e da Gianni Bella, fratello di Marcella, per la musica.

Gianni – autore magnifico (la sua storia è raccontata nel bellissimo libro autobiografico “L’emozione non ha voce”, edito da Vololibero) – aveva deciso di puntare tutte le sue carte sulla sorella, straordinaria cantante, donna affascinante e sexy con però alle spalle, uno dei più talentuosi autori di canzoni italiani, Gianni Bella appunto.

La canzone è perfetta.

Melodia originale ma di facile ascolto, un testo pieno di idee alla Mogol e un incipit che rasenta il genio: “Mi ricordo montagne verdi / e le corse di una bambina / con l’amico mio più sincero / un coniglio dal muso nero”.

 

Ferdinando Molteni

 

Qui il video della canzone  www.youtube.com/watch?v=6lZql998YHk

Clicca qui per vedere la prima puntata della settimana scorsa