Nasce LibridaAsporto per sostenere i librai indipendenti

Sono già una novantina le librerie che hanno aderito al progetto LibridaAsporto lanciato da Nw Consulenza e Marketing Editoriale, società di proprietà di Promedi per sostenere i librai indipendenti e non appartenenti a gruppi editoriali, attualmente chiusi per effetto del decreto sul coronavirus.

Le librerie, infatti, potranno far consegnare i libri ai propri clienti senza spese di trasporto. Per farlo devono contattare — se in possesso di regolare licenza di vendita per corrispondenza — l’indirizzo e-mail libridaasporto@ennew.it, aderire al progetto e richiedere a Nw la consegna dei libri al cliente.

L’iniziativa è possibile anche grazie al contributo degli editori — già più di trenta editori — che stanno aderendo via via. Nw, infatti, metterà a disposizione corrieri che preleveranno e consegneranno i volumi dietro indicazioni delle librerie stesse: il servizio di consegna è totalmente gratuito per la libreria e per il cliente poiché l’iniziativa sarà sostenuta economicamente dagli editori tramite una raccolta fondi, e sarà garantito fino a esaurimento dei fondi raccolti. L’elenco delle librerie e degli editori aderenti è disponibile sul sito libridaasporto.it. «Crediamo che non ci si debba fermare — ha detto Enrico Quaglia, direttore generale di Nw —, vogliamo creare con le librerie e con gli editori una concreta e vera comunità a sostegno della lettura e del libro».