Noia da quarantena? I concerti live arrivano a casa

Mentre i concerti live sono vietati per l’epidemia di coronavirus, come tutte le forme di aggregazione, sono molti gli artisti che hanno deciso di dare un piccolo contributo, durante questa strana quarantena italiana, organizzando dei concerti in streaming per i propri fan. Dopo le canzoni di Jovanotti, Tiziano Ferro e Francesca Michielin, arriva l’iniziativa #iosuonodacasa, con un vero e proprio calendario di date in cui i cantanti, tramite i canali social, si esibiranno proponendo grandi classici della propria carriera direttamente da casa propria.

L’iniziativa è nata in collaborazione con Rockol, All Music Italia e l’azienda promoter Friends & Partner. Già da giovedì 12 marzo, Gianna Nannini e Gigi D’Alessio hanno dato il via con concerti di un’ora sia su Instagram che su Facebook. Il venerdì invece è stata la volta di Alex Britti, Rocco Hunt, Enrico Nigiotti, Ermal Meta, Francesco Renga, Marco Masini e tanti altri artisti. I concerti partono per la maggior parte dalle ore 17 (la durata cambia a seconda dell’artista), alcuni iniziano anche alle 21 (è il caso di Marco Masini).

Sabato 14 marzo è stato il turno di Manuel Miranda, Zibba e dei Modà, mentre domenica 15 marzo tocca a Matteo Faustini, Fabrizio Moro, Francesco Renga e Piero Pelù.