Cecchetto felice per il super Festival di Amadeus e Fiorello

“Sono felice per i mie ex ragazzi di Radio Deejay ma non mi stupisco, perché sapevo quello che potevano fare. Quando li ho scelti tanti anni fa, ne abbiamo fatte di cose belle, portammo Radio Deejay ai vertici partendo da niente. Quindi non avevo dubbi sulle loro potenzialità, sul fatto che potessero prendersi Sanremo”. A parlare così all’Adnkronos del successo del Festival di Amadeus e Fiorello è Claudio Cecchetto, l’uomo che li scoprì più di 30 anni fa.

Cecchetto promuove anche le canzoni di Sanremo 2020: “La selezione musicale è molto radiofonica, come è giusto che sia, perché la vita delle canzoni prosegue lì. Questa volta le radio non hanno scuse”. Sul vincitore, Cecchetto aggiunge: “Il pezzo di Diodato è molto bello ma ci sono tanti altri pezzi che sentiremo per un bel po’”.