Un nuovo pallone per la serie A

In serie A è diventato ormai un rito. Novembre è da tante stagioni il momento in cui viene presentato il nuovo pallone ufficiale, che andrà a sostituire il bianco classico, il modello Merlin, prodotto sempre dalla Nike.

In concomitanza con l’11ma giornata di Serie A, il nuovo pallone ha debuttato sui campi della Serie A. O, meglio, quello in versione invernale, giallo ad alta visibilità.

Ad inaugurare il Nike Merlin Hi-Vis Roma e Napoli.

“Cosa leggi? Osborne”, lo spettacolo di Masci al Sacco di Savona

“Cosa leggi? Osborne”. È il titolo della commedia in tre atti che andrà in scena sabato 9 novembre alle 21 al Teatro Sacco di Savona. È stata scritta e diretta da Ferruccio Masci e vede protagonisti Federico Avenoso, Sacha Guastavino, Caterina Giusto, Consuelo Palliola, Giulia Minetto per una produzione della Compagnia Teatrale di Proteo.

La commedia rinvia, “non solo nel titolo, all’opera di Osborne ‘Ricorda con rabbia”. A parte essere strutturata in tre atti, anche l’ambientazione all’interno di una abitazione dove vive una coppia complicata con un amico comune, ricalca le orme del testo inglese collocabile nell’età della crisi anglosassone post bellica. Ma da qui in avanti tutto diviene assolutamente attuale, espressione della realtà emotiva di una crisi non solo di sistema, non solo economico sociale, ma soprattutto di senso. Una commedia esistenziale nei modi più prossimi alle peculiarità relazionali del terzo millennio”.

Il Teatro ha una disponibilità di posti a sedere limitata, pertanto è molto gradita la prenotazione. Tel: 331.77.39.633 – 328.65.75.729; email: info@teatrosacco.com

Il generale Ricciardi nuovo presidente del Parco del Circeo

Il nuovo presidente del  Parco del Circeo é il generale Antonio Ricciardi, che quando era Comandante dei Carabinieri Forestali ha sempre accolto con sincera spontaneità le nostre richieste di incontri e di collaborazione. Ne dá notizia Accademia Kronos.

Il parco nazionale del Circeo avrà così una guida non solo competente, ma soprattutto realmente sensibile ai problemi ambientali e climatici che hanno iniziato a compromettere gli equilibri ecologici di tutti gli ecosistemi forestali dell’emisfero nord del pianeta, Europa compresa.

C’è da dire che su questo parco nazionale il vecchio Kronos 1991 si era più volte impegnato a sostenerne l’integrità, cominciando soprattutto verso la fine degli anni sessanta quando si era tentato, sotto la spinta di speculatori vari, a smembrarlo e trasformarlo in una serie di centri e villaggi turistici. Negli anni ’70 sempre il Kronos 1991 finanziò all’interno del parco la ricostruzione di un villaggio di operai pre-bonifica degli anni ‘30. Poi, in tempi più recenti, il parco del Circeo è diventato in varie fasi un laboratorio a cielo aperto per tutti i corsi sull’ambiente gestiti da Accademia Kronos insieme all’Università della Tuscia.

Il Lazio onora la grande carriera di Lina Wertmüller

Reduce da un successo personale al Ray Dolby Ballroom dove sono stati assegnati gli Honorary Awards, ossia i Premi Oscar alla carriera, in una serata che ha visto la partecipazione di tutta Hollywood: star, registi, produttori, sceneggiatori memorabili. Premi Oscar ovunque giravi la testa, tutti lì ad applaudire David LynchGeena Davis, il mitico grande Wes Studi di Balla coi lupi e Avatar, e la nostra Lina Wertmüller, la più spiritosa e arguta che ha catturato le oltre mille persone presenti. Contenta di prendere l’Oscar si, ma perché non chiamarlo Anna per sfatare il mito del maschilismo!

A giorni questo portento biologico e artistico sarà celebrato nella sua Roma in uno dei luoghi più istituzionali, la Sala Mechelli del Consiglio Regionale del Lazio, accolta dal saluto di Daniele Leodori, Vice Presidente della Regione Lazio e di Giuseppe Emanuele Cangemi, Vice Presidente del Consiglio Regionale del Lazio.

Il 7 novembre, infatti, alla presenza dei vertici istituzionali e del Presidente della Rai, dott. Marcello Foa, le saranno consegnati i riconoscimenti del Consiglio Regionale e della Regione Lazio e una targa speciale ricordo di quest’anno trionfale da parte di Kinéo, il Premio al Cinema Italiano presieduto da Rosetta Sannelli. L’evento sarà in collaborazione col Centro Sperimentale di Cinematografia diretto da Marcello Foti, che grazie al restauro di Pasqualino Settebellezze, col contributo di Genoma Films di Paolo Rossi Pisu ha rilanciato, al Festival di Cannes, dove è stato presentato,  la candidatura agli Honorary Oscar della regista.

La cena ufficiale dell’evento si terrà nella suggestiva cornice di Sublime La Villa, dove Lina, la figlia Maria Zulima e il compagno Alessandro concluderanno la serata  insieme agli altri artisti premiati.

Nella stessa occasione saranno attribuiti anche i Premi Kinéo alle Arti del Cinema: i Premi alla Carriera, i Premi alla Miglior SceneggiaturaMiglior ScenografiaMiglior FotografiaMigliori Costumi. Il Premio al Miglior Montaggio a Maria Francesca Calvelli è stato assegnato a Venezia in occasione dei premi al film “Il Traditore” di Marco Bellocchio.

 

I Premi Kinéo:

Premio” Kinéo. alla Carriera per la Produzione – Adriano De Micheli per Dean Film

Premio alla Carriera per la Sceneggiatura – Filippo Ascione

Premio alla Carriera per la Regia – Tinto Brass

Premio per la Miglior Sceneggiatura – Pupi Avati per Signor Diavolo

Premio per la Miglior Produzione – Amedeo Pagani per L’uomo che comprò la luna

Premio alla Miglior Scenografia – Gianni Carluccio per Una storia senza nome

Premio alla Miglior Fotografia – Luigi Martinucci per Il testimone invisibile

Premio ai Migliori Costumi – Giorgia Guglielman per Rocco Schiavone

“Parola al mimo”, il libro di Nichetti presentato a Nizza Monferrato

Sarà presentato domenica 10 novembre alle ore 18:15, presso il Foro Boario di Nizza Monferrato, all’interno dell’ottava edizione di Nizza in libri“Parola al Mimo” primo volume della collana Voci di Dentro, dedicato al Maestro del Cinema Italiano, Maurizio Nichetti, anch’esso presente all’incontro con il pubblico.

Il libro, scritto da Claudio Miani e Gian Lorenzo Masedu, edito da Asylum Press Editor e Imp[O]ssible Book, è un viaggio fatto di racconti, cinema, riflessioni, studi e immagini su uno dei registi più surreali del nostro cinema, innovatore e precursore dei tempi, capace di sperimentare e segnare indelebilmente il cinema di animazione italiano e non solo.

Parola al Mimo” è un volume denso di significato, all’interno del quale una lunga chiacchierata con il Maestro milanese ci consente di ripercorrere non solamente il suo cinema e lo sviluppo delle tecnologie che hanno segnato gli ultimi 40 anni, ma soprattutto di contestualizzare un cinema all’interno dell’evoluzione sociale del nostro paese. Dai primi esperimenti di animazioni presso lo studio Bozzetto, agli sviluppi e alle idee condivise con Guido Manuli, passando per le stravaganze televisive di Quo Vadiz? e in Pista!, e a quell’intervista a Silvio Berlusconi mai andata in onda.

Maurizio Nichetti ha ridisegnato le intenzioni cinematografiche di un genere in progressivo sviluppo sfidando pellicole come Fantasia e Chi ha incastrato Roger Rabbit, arrivando a ridefinire il senso intero dell’accezione animazione.

All’interno del volume, sono presenti tre saggi tecnici, un’intervista al Regista, fotografie e disegni inediti, alcuni dei quali firmati tra gli altri da Giorgio CavazzanoLeo OrtolaniFurio Scarpelli.

Al via la sesta edizione del Lamezia International Film Fest

Al via la sesta edizione del Lamezia International Film Fest, che si terrà a Lamezia Terme dal 12 al 16 novembre. La manifestazione diretta da GianLorenzo Franzì, che rientra nel progetto Vacantiandu – finanziato dalla Regione Calabria per il triennio 2017-2019 nell’ambito degli interventi tesi a valorizzare i luoghi di interesse storico e archeologico e promosso dall’Associazione teatrale I Vacantusi –, presenta quest’anno un programma ricco di ospiti italiani e internazionali.

Coerentemente con la linea artistica delle precedenti edizioni, al centro della manifestazione ci sarà ancora una volta il Premio LIGEIA nella sezione ESORDI D’AUTORE, dedicata ai migliori esordi del cinema italiano. Quest’anno il riconoscimento verrà assegnato al regista napoletano Mario Martone, reduce dal successo de Il sindaco del rione Sanità.
Fin dalla prima edizione, infatti, il Festival ha fortemente voluto omaggiare e valorizzare gli esordi eccellenti del cinema, quelle opere prime che sono state capaci di segnare profondamente non solo la storia cinematografica, ma anche e soprattutto quella culturale, politica e sociale del nostro paese.
Lo stesso Premio andrà, poi, all’attrice Isabella Ferrari (vincitrice della Coppa Volpi alla Mostra di Venezia 1995 e del Marc’Aurelio d’Argento al Festival del Film di Roma del 2012) a cui sarà dedicata la retrospettiva MONOSCOPIO.

In collaborazione con il Ravenna Nightmare Film Fest, ospite d’eccezione sarà Jean Jacques Annaud. Il regista francese, noto in tutto il mondo per opere come Il Nome della rosa (1986) e Sette Anni in Tibet (1997), riceverà il PREMIO CARL THEODORE DREYER, istituito quest’anno in omaggio ad uno dei più grandi maestri della storia del cinema.

E ancora, dopo il grande successo dello scorso anno con la factory Casa Surace, verrà riconfermato il focus sui nuovi fenomeni del web. A ricevere il PREMIO LIGEIA WEB sarà questa volta il popolarissimo duo comico romano Le Coliche, che presenterà una serie dei loro cortometraggi di successo.

Imprescindibile, come sempre, la sezione COLPO D’OCCHIO, il concorso internazionale di cortometraggi che ha come obiettivo quello di porre al centro dell’attenzione opere di giovani cineasti provenienti da tutto il mondo, offrendo un quadro più complesso e variegato dello stato dell’arte cinematografica.
Il vincitore, che verrà annunciato durante la cerimonia di chiusura, oltre a ricevere un premio in denaro, parteciperà anche alla selezione ufficiale del Pentedattilo Film Fest, la kermesse calabrese dedicata esclusivamente ai cortometraggi.

Last but not least, la sezione curata dal critico Marco Cacioppo VISIONI NOTTURNE che tutte le sere proporrà film in seconda serata che studiano il genere, passando con disinvoltura dall’horror alla fantascienza ma sempre all’insegna della qualità.

A Brescia l’inaugurazione della mostra fotografica di Federica Scaroni

Ciao a tutti i lettori e lettrici di Areamediapress,

Con questo mio breve ma spero comunque accattivante scritto, sono a parlarvi e a presentarvi quello che a miei modesti parere e sensazione, credo potrà essere un interessantissimo evento che si svolgerà Giovedi 7 novembre 2019, al ristorante l’Arcobaleno in Via Luzzago 6b a Brescia. L’evento in questione è l’inaugurazione della prima mostra fotografica di una giovanissima fotografa che ho avuto la grandissima fortuna di incrociare lungo quel mio stupendo viaggio che sono  molto felice ed onorato di percorrere, il cui nome è VITA! La giovanissima fotografa di cui vi parlo, si chiama Federica Scaroni, giovane bresciana che ho incontrato per la prima volta, anni fa ad un evento benefico-musicale grazie ad un amico comune. A seguito di quella serata, io e Fede, abbiamo deciso di entrare in contatto e la nostra bella amicizia prosegue tuttora a tal punto da spingere la ragazza a volermi nei mesi scorsi come principale ed unico protagonista di un suo progetto di fotografia per la sua università. Fede, ha scelto di raccontare attraverso immagini da lei scattate, la mia giornata tipo, tra momenti del mio telelavoro, il mio hobby della web radio STERADIODJ e miei momenti di relax, riuscendo ad evidenziare benissimo anche i momenti di “difficolta’” che talvolta la mia bella condizione di disabilità comporta. Dopo avervi parlato un po’ in generale di Federica, passo a parlarvi dell’evento con cui ho aperto questo mio scritto, ovvero l’inaugurazione della prima mostra degli scatti della giovane: Durante la serata che aprirà i battenti alle 18.30 e li chiuderà alle 21-21.30 si potranno ammirare i lavori che la giovane artista ha realizzato specialmente durante alcuni eventi sportivi a cui lei ha partecipato ed assistito, proprio in veste di fotografa ufficiale. La mostra, rimarrà allestita fino a fine anno ma sempre nel corso dell’inaugurazione, sarà possibile: gustare un ricco buffet a base di particolari pietanze, scambiare chiacchiere con la ragazza e se vorrete, anche acquistare gli scatti della mia giovane amica e straordinaria artista. In chiusura di scritto, vorrei ringraziare di vero cuore Federica per questa sua bellissima e arricchente amicizia. Voglio inoltre invitare tutti a partecipare all’evento perché sono certo non ve ne pentirete e ne uscirete davvero felici!

ANDATECI!

Per info sull’evento: https://www.facebook.com/events/1308022796034473/ oppure: scaroni.federica@gmail.com

Stefano Pietta