A Bari il Festival dello “Street Food” con cibo da ogni parte del mondo

Bari ospita il festival internazionale dello ‘Street Food’: l’appuntamento è nel piazzale Lorusso fino a domenica 1 dicembre, con prodotti della cucina internazionale e prelibatezze provenienti da tutta Italia. Saranno presenti, informa il Comune di Bari, chef qualificati che prepareranno “cibo da strada” con prodotti tipici italiani e internazionali.

E anche stand di ottimi birrifici artigianali italiani e stranieri per vivere pranzi e cene come una vera e propria festa di piazza. A deliziare i palati dei visitatori ci saranno dalla cucina argentina a quella cucina messicana, dalla cucina tedesca a quella australiana. Tante anche le postazioni riservate alla cucina italiana con gli arrosticini abruzzesi, specialità siciliane, focaccia genovese, porchetta di Ariccia, hamburger di Chianina, bombetta della Valle d’Itria.

“Continua il lungo e proficuo rapporto tra la città di Bari e la tradizione del cibo da strada – spiega l’assessore allo Sviluppo economico Carla Palone”. “In questi anni – evidenzia – la nostra città è stata tappa di diversi appuntamenti con lo ‘street food’, portando eccellenze culinarie italiane e provenienti da tutto il mondo. Questo per noi è stato un modo per promuovere la tradizione decennale del cibo di strada nella nostra città provando anche a veicolare un’idea differente legata a questa abitudine, quella di cercare di far comprendere che lo ‘street food’ può essere associato all’idea di eccellenza gastronomica”. Gli stand gastronomici del festival saranno aperti venerdì, dalle ore 18 alle 24; e sabato e domenica dalle ore 12 alle 24.

L’Isola della Sostenibilità sbarca a Roma

Quattro giorni di talk divulgativi, laboratori interattivi, attività mirate per studenti, società civile e tecnici di settore, mostre e spettacoli scientifici per divulgare, educare e informare le nuove generazioni sullo sviluppo sostenibile. Dal 4 al 7 dicembre si alza il sipario sull’Isola della Sostenibilità che approda a Roma, negli spazi del Mattatoio di Testaccio (Piazza Orazio Giustiniani, 4), per promuovere lo sviluppo sostenibile.

Tre padiglioni tematici per un percorso interattivo e immersivo. ‘Capire e misurare il problema’ con le attività dell’Agenzia Spaziale Italiana: si potrà osservare la Terra dalla cupola della Stazione Spaziale Internazionale all’interno dell’area ‘Spazio Italia’. Il simulatore di volo permetterà di capire le attività di sorveglianza e di monitoraggio ambientale dell’Aeronautica Militare.

Il secondo padiglione, dedicato ad ‘Agire per un uso efficiente delle risorse e una società low carbon’, vedrà protagonisti talk e laboratori proposti da Ispra, Sapienza e Roma Tre con attività incentrate su economia circolare, uso e utilizzo della plastica e nuove tecnologie. Il Crea proporrà invece un focus sulle metodologie di riuso di sottoprodotti agro-alimentari.

Infine, nell’area ‘Prepararsi agli scenari futuri’, il Cnr presenterà un laboratorio sul problema della scarsità idrica e l’Istituto Superiore di Sanità approfondirà i rapporti che intercorrono tra salute, cambiamenti climatici e servizi eco-sistemici.

Questa sesta edizione, con il coinvolgimento di Miur, Mit, Regione Lazio e Roma Capitale, ha l’obiettivo di approfondire le tematiche legate al Goal 13 dell’Agenda 2030 dell’Onu ‘Agire per il Clima, adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze’. Partner del 2019 anche Assoutenti, che organizzerà la seconda edizione di ‘Expo Consumatori’ con un’area tematica in cui si parlerà di legalità, tutela dei consumatori, consumerismo e solidarietà, con gli occhi puntati sempre sul tema della sostenibilità. Tra gli appuntamenti della giornata di sabato 7 novembre anche i talk del Cicap che accompagnerà ragazzi e pubblico tutto, in un viaggio tra vaccini, bufale, fantasmi e mondi sommersi.

“La Presidente. Valeria Marini eletta al Quirinale”, il debutto a Roma della showgirl

La storia, fantasiosa ma intrigante, divertente e carica di buoni propositi racconta di un evento eccezionale che accade il 27 gennaio del 2022. Scaduto il mandato del Presidente Mattarella, i due rami del Parlamento, come prassi, si riuniscono in seduta unica per l’elezione del nuovo Presidente e alla 43 ma votazione, sbaragliando Romano Prodi, Matteo Renzi e Papa Francesco, viene eletta, con oltre 700 voti, per la prima volta, una donna: Valeria Marini.

E’ tutto raccontato in “La Presidente. Valeria Marini eletta al Quirinale”. Succosa prima al Salone Margherita con il nuovo lavoro scritto e diretto dal Cavaliere della Roma Pier Francesco Pingitore, che anche stavolta ha fatto centro.

Non sveliamo le identità dei ministri designati per lasciare la sorpresa allo spettatore. Eccellente padrone di casa e gran Cerimoniere in qualità di Segretario alla Presidenza l’intramontabile Martufello ed ottima scelta musicale a servizio della gran voce di Manuela Villa.

“Fraintesa”, la blogger giramondo che ha vinto la sua battaglia contro il cancro

Nome? Francesca. Cognome? Barbieri. Ma tutti la conoscono come “Fraintesa”. E’ una blogger giramondo che ha vinto la sua battaglia contro il cancro. Trentaseienne modenese, lo scorso mese di ottobre, ha preso la valigia ed è partita. Obiettivo?  Incontrare persone e fare prevenzione.

Fraintesa ha lanciato una campagna di raccolta fondi: metà delle donazioni del suo progetto sarà devoluta alla Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro. È possibile partecipare all’iniziativa di crowdfunding fino alla fine di gennaio: basta cliccare sul sito gofundme.com/fraintesa”.

L’8 ottobre scorso la blogger modenese ha iniziato una personalissima avventura che la porterà in giro per i 5 continenti.  In ogni tappa del suo viaggio rilascia interviste per raccontare la sua storia e lo fa appunto promuovendo la prevenzione. Descrive i posti che vedo sul suo blog e sui canali social. Un modo per festeggiare con un grande viaggio i 10 anni del suo blog.

La sua esperienza, commovente e struggente, viene raccontata interamente in un articolo sul suo blog, “I Viaggi di Fraintesa”.

La nuova stagione di Superbike si correrà su 13 diversi circuiti

La stagione Superbike avrà inizio in Australia sul circuito di Phillip Island e terminerà sul circuito argentino di Villicum. Prima della gara inaugurale, sempre sul circuito di Phillip Island, i piloti avranno a disposizione 2 giorni ti test pre stagionali il 24 e 25 febbraio 2020.

E’ stata appena presentata la nuova stagione che, come quella appena passata, sarà disputata su 13 circuiti differenti. Nelle tappe europee sarà presente, oltre alla Superbike e alla Super Sport, anche il campionato Super Sport 300.

La prima gara europea sarà disputata nel circuito spagnolo di Jerez nell’ultimo week end di marzo dove avrà inizio anche il campionato della Super Sport 300. Dopo la gara spagnola il paddock si trasferirà in Olanda sullo storico circuito di Assen conosciuto anche come “Università del motociclismo”. Dopo la tappa olandese si arriva in Italia sulla pista di Imola ad inizio Maggio per poi spostarsi su un’altra pista spagnola, quella di Aragon. Il paddock poi ritorna in Italia sul circuito di Misano a metà giugno prima di spostarsi in Gran Bretagna sulla pista di Donington Park.

La nona tappa della stagione si disputerà sulla pista tedesca di Oschersleben che torna in calendario dopo 16 anni. Dopodiché ci sarà la tappa in Portogallo sulla pista di Portimao per poi tornare in Spagna sulla pista di Barcellona che rappresenta una novità per la nuova stagione e sarà disputato dopo la metà di settembre. Ultima gara europea in Francia a fine settembre per poi disputare l’ultima gara della stagione il secondo week end di Ottobre in Argentina sulla pista di Villicum.

Al “Monumental” dove gioca il River Plate c’è un po’ di Italia

Lo stadio dove i sostenitori del River vivono le loro intense giornate di calcio è il famosissimo “Monumental”, che nel 2013 ha compiuto 75 anni e la cui costruzione è in qualche modo legata all’Italia: la realizzazione della tribuna “Colonia” fu finanziata dai soldi provenienti dalla cessione del celebre giocatore argentino Omar Sivori alla Juventus.

Fondato nel 1901 dalla fusione di due squadrette della capitale argentina,il Santa Rosa e il Las Rosales, il River Plate contende insieme al Boca Juniors lo scettro della squadra più amata d’Argentina. Di genesi completamente opposta rispetto a quella della squadra gialloblu, il River rappresenta la parte ricca e benestante del tifo di Buenos Aires, non a caso la stampa e i tifosi chiamano la squadra con il termine  “Los Millonarios” (“I Milionari”).

I tifosi delle squadre rivali  chiamano i giocatori e i tifosi del River Gallinas (letteralmente “galline”, ma anche “polli”‘). Un soprannome venne coniato dopo la finale di Coppa Libertadores  del 1966 persa contro gli uruguaiani del Peñarol. Il River stava vincendo 2-0, ma si fece rimontare e perse 4-2. L’infamante nomignolo si rivelò appropriato nel periodo tra il 1957 e il 1975, quando i Millonarios arrivarono per undici volte secondi in campionato.

 

Tutte le novità di “Netflix”, una scorpacciata di film per Natale

Arriva dicembre e Netflix è pronto a regalarci un sacco di novità da non perdere.
Eccole descritte dal portale https://serial.everyeye.it/

V Wars (5 dicembre)
Tra le novità assolute c’è sicuramente V Wars, dal 5 dicembre, serie che unirà il tema della pandemia con quello del vampirismo. Due amici si trovano a dover fronteggiare un virus che trasforma le persone in vampiri.

Si trovano dalle parti opposte delle barricate, in un clima di guerra tra umani e non morti. Nel cast c’è Ian Somerhalder, piuttosto a suo agio con temi vampirici e fantastici avendo partecipato a The Vampire Diaries e Lost.

The Witcher (20 dicembre)
È il mese di The Witcher! Lo strigo più famoso del Continente si appresta a fare il suo esordio tra i torrenti digitali del servizio on demand, pronto a bissare i successi letterari e videoludici. Natale arriverà quindi qualche giorno prima del normale per i fan della saga di Andrzej Sapkowski, il 20 dicembre è il giorno scelto per dare inizio alla saga fantasy più attesa dai tempi di Game of Thrones.

Lost in Space (24 dicembre)
Arriva la seconda stagione di Lost in Space. Dal 24 dicembre: torna la famiglia Robinson, ancora a spasso per lo spazio, senza alcuna indicazione su quale sia la via di casa.
Stavolta l’astronave si è schiantata su di un pianeta ostile ed i Robinson dovranno combattere per la propria vita.

Team Kaylie: dal 2 dicembre, serie comedy creata da Tracy Bitterolf e sciluppata da Pamela Eells O’Connell. La trama ruota attorno ad una miliardaria diciannovenne Kaylie Konrad (Bryana Salaz) che riceve una condanna ai servizi sociali, cioè a condurre il Club Wilderness in una scuola media locale.

The Prince of Tennis – Match! Tennis Juniors: dal 4 dicembre, arriva una teen serie giapponese, in cui un genio del tennis adolescente deve destreggiarsi tra la vita scolastica ed il suo essere un esempio per tutti. Tratto dal noto manga di Takeshi Konomi.

Home for Christmas (Natale con uno sconosciuto): dal 5 dicembre. Non potevano mancare le serie natalizie. Stanca delle continue discussioni sul suo status sentimentale Johanne (Ida Elise Brich), cerca un fidanzato che l’accompagni alla cena di Natale, ha ventiquattro giorni di tempo per riuscirci.

Le amiche di Mamma – Stagione 5: dal 6 dicembre i fan della serie sequel degli Amici di Papà, potranno ammirare i primi 9 episodi, i restanti verranno pubblicati nel corso del 2020. DJ (Candace Cameron) è vedova, madre di tre figli che deve crescere da soli. Per fortuna, a darle una mano ci sono la sorella Stephanie e l’amica Kimmy, che si trasferiscono da lei.

Il prescelto – Stagione 2: dal 6 dicembre. Torna la serie brasiliana che racconta l’impresa di tre medici per vaccinare gli abitanti di un villaggio nel Pantanal contro il virus Zika. Il villaggio è un misto di segreti e misteri, il leader è una sorta di guaritore.

Triad Princess: dal 6 dicembre. Da Taiwan arriva la prima stagione di una serie che narra la vita della figlia di un boss della malavita, la quale, in disaccordo con il genitore, inizia un’attività di bodyguard di una famosa attrice.

Virgin River: dal 6 dicembre. Melinda Monroe (Alexandra Breckenridge) è un’infermiera, inviata nella cittadina californiana di Virgin River. Qui dovrà abituarsi ad una vita non così semplice come credeva.

Soundtrack – stagione, 1dal 18 dicembre. La musica è il collante della serie musical di Joshua Safran (Gossip Girl, Quantico), composta da dieci episodi ed ambientata a Losa Angeles, racconterà le storie d’amore di un gruppo di persone molto eterogeneo.

C’era una seconda volta : dal 19 dicembre. Dalla Francia arriva una serie di quattro episodi che si chiede: Cosa fareste se la vostra storia d’amore finita avesse una seconda possibilità? Questa domanda è posta a Vincent Dauda (Gaspard Ulliel), il quale, ancora triste per la fine della sua relazione con Louise (Freya Mavor), riceve un pacchetto dai misteriosi poteri che gli permette di rivivere il suo tempo con lei, li saprà usare per riconquistarla?

Ultraviolet – Stagione 2: dal 19 dicembre. Arrivano i nuovi episodi della serie polacca che narra la storia di Aleksandra Serafin (Marta Nieradkiewicz), la quale torna nel suo paese natale di Lodz ed assiste ad un crimine cui la polizia non dà peso. Si mette, suo malgrado, ad investigare e riceve l’aiuto di una comunità virtuale di detective.

You – Stagione 2: dopo un Natale mangereccio, ci sarà tempo per qualche brivido con la seconda stagione di You. Il 26 dicembre continueranno le peripezie ossessive e maniache di Joe Goldberg, interpretato da Penn Badgley (Gossip Girl) ed il suo amore tossico per Guinevere Beck, interpretata da Elizabeth Lail.

Alexa & Katie – Stagione 3: il 30 dicembre inizieranno i nuovi episodi di Alexa &Katie, la sit-com che adolescenziale con protagoniste Paris Berlec ed Isabel May.

Ares: dall’Olanda, giusto in tempo per il countdown per il nuovo anno, il 31 dicembre, arrivano i primi otto episodi di Ares, serie horror. Rosa entra a far parte di una società segreta che, scoprirà, ha le radici nei degreti diabolici della storia olandese.

Il Vicino: sempre a San Silvestro inizia un’altra serie dche viene dalla terra dei Tulipani, El Vecino, basta sui fumetti di Santiago Garcia, ironizza sul tema super eroi.

Spectros: otto episodi, per una produzione brasiliana che racconta la storia di cinque adolescenti che si trovano coinvolti in eventi sovrannaturali che li connettono con il 1908. Dal 31 dicembre.

The Gift: il 31 dicembre il pubblico pitrà immergersi in mistiche atmosfere turche. In Anatolia, rovistando tra rovine, un archeologo scopre un collegamento con una pittrice e decide di indagare.

Infine, a dicembre arriva anche un episodio speciale della Famiglia Mc Kellan (Natale con i McKellan) e Tra giorni di Natale, miniserie che racconta il Natale di tre sorelle in tre momenti della loro vita.

Murales contro la ludopatia, un bel messaggio contro l’azzardo

Su un muro di via Diaz a Castellanza, all’uscita di un supermercato molto frequentato, c’è un’opera dell’artista Seacreative. Vuole rappresentare il gioco come una vera e propria trappola.

Il Comune di Castellanza, come altri della provincia di Varese, ha deciso di aderire al protocollo di intesa per la progettazione congiunta contro i rischi del gioco d’azzardo e, in seguito, di entrare a far parte del Coordinamento contro l’Overdose da Gioco d’Azzardo (CCOGA) di Lucia Landoni

La street art contro l’azzardo ha conquistato anche Cairate. Un murales è apparso anche qui sempre con la finalità di contrastare la ludopatia.

“Tutte le direzioni, storie e canzoni al volante”, sabato al Sacco un viaggio di sei amici

“Tutte le direzioni, storie e canzoni al volante”, è il titolo dello spettacolo che sarà presentato sabato prossimo (30 novembre) alle 21 al teatro Sacco di Savona per la rassegna teatrale “Un sacco di emozioni” . Scritto e diretto da Lidia Giannuzzi vede protagonisti Domenico Baldini, Bruno Demartini, Roberta De Donatis, Francesco M. Giacobbe, Lorenzo Marmorato, Martina Pittaluga. Le musiche sono a cura di Lorenzo Marmorato e Martina Pittaluga, scene e costumi di Lidia Giannuzzi. E’ un viaggio immaginario di 6 persone, amici, sconosciuti, parenti, conoscenti attraverso le loro esperienze di viaggio in auto; viaggi, code, rotonde, traffico, pulitori di vetri, bla bla car; parole, note, riso, pianto; tutto scorre come i chilometri o il tempo che si passa in macchina; quel carro che si muove senza trazione animale che ci accompagna dagli anni cinquanta in poi e che presto diventerà elettrica e non farà più quel familiare rumore, ma continuerà ad essere la nostra casa su ruote, a raccontare tanto di ognuno di noi e ad accompagnarci in tante esperienze della nostra vita. La pozzanghera torna ad uno spettacolo teatral-musicale dopo Confesso che ho bevuto, canzoni e racconti divini, Giorgio perdonaci, omaggio a Giorgio Gaber e D.O.C. dentro ogni calice, per provare ancora ad emozionare con la formula note e parole, teatro e musica.

Per rispettare la normativa vigente sulla sicurezza, il Teatro ha una disponibilità di posti a sedere limitata, pertanto è molto gradita la prenotazione. INFO E PRENOTAZIONI TEL: 331.77.39.633 – 328.65.75.729EMAIL: info@teatrosacco.com

Christian De Sica racconta Christian De Sica al teatro del Casinò di Sanremo

Il Casinò festeggia l’importante Ponte dell’immacolata e la ricorrenza di sant’Ambrogio con un big della comicità e dell’intrattenimento musicale ma anche della musica italiana. Christian De Sica, attore, interprete, regista e al tempo stesso showman,   si racconterà in uno Live emozionando, cantando, divertendo ed entusiasmando   i clienti del Roof Garden, venerdì 6  dicembre.

Dopo lo straordinario successo raccolto nelle tappe del 2019 Christian De Sica torna  con “Christian racconta Christian De Sica

L’attore, regista e showman italiano si “confessa” al pubblico con parole e canzoni, narrando gli incontri della sua vita e gli aneddoti della sua carriera.

Attraverso monologhi irresistibili e storie commoventi, De Sica ripercorre gli anni accanto al grande papà Vittorio, gli inizi della sua esperienza professionale e  di quel cinema natalizio che ha accompagnato e tratteggiato l’ultimo trentennio della storia italiana.

“Christian racconta Christian De Sica”, prodotto da Niccolò Petitto, è scritto da Christian De Sica, che ne cura anche la regia, e da Raffaello Fusaro.  Lo spettacolo mostra un De Sica allo specchio, uomo e interprete, nei suoi ruoli più autentici: prima quello di figlio, poi marito, padre e artista eclettico.

Il suo talento raro gli consente di passare con leggerezza dal racconto del curioso incontro con un’attempata Wanda Osiris, al ricordo del liceo con Carlo Verdone, alternando con la sua splendida voce interpretazioni di pezzi swing italiani e stranieri con le intramontabili note di Sinatra.

 Cena + spettacolo 110 €. Bicchierata 40 €. Per info e prenotazioni 0184-595266

 

 

Una pista ciclabile realizzata con le bottiglie di plastica

A Follonica la pista ciclopedonale è stata realizzata con plastica riciclata ed è all’avanguardia in Italia.  Si tratta del primo esperimento di questo genere in città e si pone come obiettivo quello di coniugare la sostenibilità, il miglioramento dei passaggi accessibili e migliorare il decoro urbano.

“Si tratta – dichiara il vicesindaco Andrea Pecorini – di una piccola rivoluzione. Abbiamo deciso di sostituire i primi 20 metri del camminamento interno all’ex Ilva con il materiale in plastica riciclata che avevamo disponibile in cantiere per valutarne la resistenza al passaggio quotidiano delle biciclette. Grazie a questa sostituzione il vialetto ha raddoppiato di larghezza arrivando a misurare 3 metri e ad essere quindi una vera pista ciclopedonale completamente e comodamente accessibile anche alle persone con disabilità e alle famiglie con bambini piccoli nei passeggini o nelle carrozzine. Speriamo che questa sperimentazione si concluda positivamente in modo da poter sostituire l’intero vialetto con listelli di plastica riciclata, che si integrano perfettamente nell’ambiente naturale del Parco della Petraia, e poter collegare la scuola dell’Ilva con il ponte sul Petraia”.

“Utilizzare la plastica riciclata per gli arredi urbani e per camminamenti e piste ciclabili – aggiunge l’assessora all’Ambiente Mirjam Giorgieri – dimostra come fare la raccolta differenziata porti benefici diretti, anche in prodotti che usiamo per migliorare il decoro della città. Si stima infatti che per produrre i listelli per questi primi 20 metri di camminamento ciclopedonale siano servite 60.000 bottiglie. Quindi possiamo dire che è grazie all’impegno di chi ogni giorno ricicla e separa correttamente i propri rifiuti che abbiamo questa nuova passerella”.

Pistole e droga? Si possono acquistare sul “dark web”

“Il dark web? Non ci vuole niente a entrarci, è alla portata di tutti, anche di un adolescente“. Lo dice il professor Fabrizio D’Amore, docente di Computer & Network Security all’università La Sapienza di Roma.

In rete si possono reperire siti dove gli indirizzi giusti sono raggruppati per categorie di interesse: Marketplaces drugs, Marketplaces commercial services – dove per “commercial services” si intendono una miriade di attività illegali come ad esempio siti di riferimento per il raggiro degli anziani ma anche siti dove comprare l’ultimissimo modello di iPhone a un terzo del prezzo di mercato – Warez, ovvero piattaforme da cui scaricare software illegale, Email and messaging, dove è possibile creare account anonimi o falsi. E tanto, tanto altro.