Google lancia Daydream, piattaforma per la realtà virtuale

google

Roma. Google svela il suo ecosistema per la realtà virtuale: si chiama Daydream, una piattaforma che sarà disponibile su più dispositivi: smartphone, visori, controller e applicazioni. Nessun visore “autonomo” da pc o telefoni ha esordito dunque sul palco dell’Anfiteatro Shoreline durante la
Google I/O, come indiscrezioni indicavano, ma la dimostrazione di un controller, un telecomando con due pulsanti e un trackpad, e l’immagine di un visore per la realtà virtuale che funzionerà
in abbinamento a uno smartphone e arriverà in autunno.

Google ha spiegato che l’intera piattaforma Android è stata ottimizzata per la realtà virtuale e che i produttori Samsung, HTC, LG, Xiaomi, Huawei, ZTE, Asus e Alcatel stanno tutti già sviluppando telefoni compatibili con questa tecnologia.

L’ecosistema delle applicazioni si prospetta ricco: Wall Street Journal, CNN, Nyt, USA Today stanno lavorando ad app per Daydream, al pari di Netflix, Hulu, HBO e la Major League Baseball. Anche il Google Play avrà le sue app compatibili: Street View, Foto e YouTube che é stata “completamente
riprogettata” per la realtà virtuale.