Turismo, Bernabò Bocca (Federalberghi): “Basta far west sul web”

Saint Vincent. Meno tasse sulle imprese del turismo, meno Far West su Internet, sviluppo delle
infrastrutture e incremento delle risorse per la promozione. Li chiedono a gran voce al Governo gli albergatori italiani dall’assemblea generale di Federalberghi, dopo la presentazione
dei dati positivi del primo trimestre 2015.

“Siamo sulla strada giusta – spiega il presidente Bernabò Bocca – ma ora è il momento di fare scelte importanti per l’economia del Paese”. “Il turismo – continua – occupa annualmente 3,1 milioni di unità  di lavoro e ha un giro d’affari di 171 miliardi che equivale all’11,8% del prodotto interno lordo. Ed è proprio una lettura di carattere economico del fenomeno che dovrebbe indurre le istituzioni a fare di più”.

“Occorre intervenire – spiega Bocca – anche sulle lacune normative e sulla sostanziale assenza di controlli sul territorio che consentono all’area grigia della ricettività di dilagare a macchia d’olio nel Far West di Internet mettendo a rischio i consumatori e alimentando la concorrenza sleale”.