Area naturali da tutelare, intesa tra corpo forestale e KKL

Roma. Sarà firmato il 13 aprile presso l’Ispettorato Generale del Corpo forestale dello Stato un protocollo d’intesa con la Fondazione Keren Kayemeth LeIsrael Italia Onlus (KKL) allo scopo di promuovere nuove forme di raccordo e cooperazione nel campo della gestione e valorizzazione delle aree naturali protette, delle risorse ambientali e dell’applicazione delle convenzioni internazionali. La Fondazione Keren Kayemeth LeIsrael è la più antica organizzazione ecologica al mondo, fondata nel 1901.

Firmatari del protocollo Cesare Patrone, Capo del Corpo forestale dello Stato e Meir Spiegler, Direttore Generale KKL Israele. Interverrà anche Raffaele Sassun – Presidente KKL Italia Onlus.

Il protocollo prevede, tra l’altro, l’istituzione di un’area dedicata al Corpo forestale dello Stato sul Monte Carmelo, luogo simbolo per le religioni ebraica e cristiana, polmone verde d’Israele che ha subito un incendio nel 2010, oggi in fase di rinascita. Nell’area sarà realizzato un monumento sulle tematiche dell’ambiente e della fratellanza tra i popoli. La riproduzione dello stesso sarà anche sistemata in un’area protetta italiana.

Il protocollo promuove nuove forme di collaborazione in ambito scientifico, tecnico e di pianificazione territoriale, progetti di ricerca per la salvaguardia di biodiversità e risorse forestali, oltre a programmi di formazione, educazione e organizzazione eventi. L’accordo prevede progetti pilota relativi alle aree protette o che rivestono un eminente valore ambientale mediante incontri di reciproca ospitalità.