Il gattone del Museo di storia e arte locale di Serpukhov

marai

Serpukhov. Gli abitanti di Serpukhov, nella regione di Mosca, hanno un buon motivo in più per visitare il museo di storia e arte locale. Nei giorni scorsi infatti lo staff del museo ha “assunto a tempo pieno” un simpatico gattone, che è entrato a tutti gli effetti a far parte della squadra di dipendenti della galleria.

Il micio, già diventato la mascotte del posto, è stato chiamato Marai, in omaggio ad Anna Maraeva (1845-1928), un’artigiana di Serpukhov, proprietaria di una delle più grandi collezioni di quadri della regione di Mosca.

Quella di Marai comunque non è l’unica “storia d’amore” tra i dipendenti di un museo e i felini: durante l’epoca di Caterina II al museo Ermitage di San Pietroburgo venne introdotta una colonia di gatti per scacciare i topi dai magazzini e dalle sale. E ancora oggi, a distanza di secoli, i mici continuano a popolare i sotterranei del museo pietroburghese, avventurandosi ogni tanto nei cortili o sulla riva del fiume Neva.

Fonte: Russia Beyond the Headlines