Una traversata da sogno con la Mega Andrea l’ammiraglia di Corsica Ferries

Vado Ligure. Dopo quattro mesi di restauri è uscita dal cantiere Navalmare di La Spezia per attraccare al terminal traghetti di Portovado la “Mega Andrea”, la nuova ammiraglia di Corsica Ferries, gemella della “Mega Smeralda”. Il traghetto, acquistato dalla Silja Lines in servizio in Canada, è stato completamente “sventrato” e rifatto praticamente allo stesso modo della gemella nel cantiere navale spezzino. Per tutto l’inverno i tecnici hanno lavorato introducendo tutte le innovazioni tecnologiche, ma hanno eseguito anche complessi interventi di trasformazione per dotare l’ammiraglia di tutti i requisiti in termini di sicurezza e qualità. In particolare i lavori strutturali sono stati effettuati dalla Jobson Italia, mentre la società greca Vianadecon, dell’architetto Antonios Kioukas, ha progettato e realizzato tutti gli arredi interni.

“Con la Mega Andrea, la qualità sulle linee della Corsica e della Sardegna raggiunge altissimi livelli – ha spiegato stamane Raoul Zanelli Bono, direttore commerciale di Corsica Sardinia Elba Ferries nell’incontro con i giornalisti alla presentazione dell’ammiraglia – La nave ha caratteristiche all’avanguardia, nuove soluzioni architettoniche e una varietà di ambienti in grado di accontentare ogni esigenza: grandi spazi e luoghi di intrattenimento, aree giochi, sale videogames, boutique, piscina interna, promenade sul mare e 9 modernissimi locali ristorazione ‘a tema’, con una nuova immagine grafica”. Nei suoi 171 metri di lunghezza, 28 metri di larghezza e 6 ponti praticabili, la Mega Andrea può accogliere 2000 passeggeri e 550 auto e raggiunge una velocità di crociera di 21 nodi.

Le cabine saranno 540, di varie tipologie e dimensioni: Holiday, Cruise, Top Class, Lusso e cabine dedicate agli amici a 4 zampe. E da poppa a prua sarà possibile seguire in coperta le evoluzioni di balene e delfini. Corsica Ferries, dalla primavera a fine estate, ospita a bordo gli studiosi del Cima di Savona che effettuano continui monitoraggi dei cetacei che vivono nel Santuario dei Cetacei. E oggi a bordo della nave c’erano anche gli studenti del Nautico di Savona che hanno incontrato l’equipaggio e scoperto i primi segreti della Mega Andrea che da oggi presterà servizio tra la Toscana e la Sardegna e tra la Liguria e la Corsica.