Attentato di Bruxelles, 400 terroristi pronti a colpire in Europa

Un kamikaze si è fatto esplodere nella metropolitana

Bruxelles. Lo Stato Islamico avrebbe addestrato e dispiegato in Europa almeno 400 jihadisti in cellule collegate fra loro, come quelle che hanno colpito a Parigi e Bruxelles, per compiere attentati scegliendo momento, luogo e metodi per ottenere il massimo impatto. Lo scrive il sito del ‘Daily Express’.

Secondo una fonte della sicurezza europea, riporta il quotidiano britannico, sarebbero dei francofoni con legami con il Nordafrica, la Francia e il Belgio a guidare queste cellule e ad essere responsabili per lo sviluppo di strategie di attacco contro l’Europa.