HomeTutte le notizieAl Salone del Libro di Torino si adottano scrittori

Al Salone del Libro di Torino si adottano scrittori

Torino. Parte il progetto “Adotta uno scrittore”, promosso da 14 anni dal Salone del Libro e sostenuto dalle Fondazioni bancarie del Piemonte. Mirato a portare gli scrittori tra i ragazzi degli Istituti secondari del Piemonte, ma anche negli ospedali e nelle carceri. Quest’anno sono coinvolti 20 autori: dal giornalista Pietrangelo Buttafuoco al responsabile delle pagine culturali de “Il Sole 24 ore Domenica” Armando Massarenti, da Michela Murgia, scrittrice sarda vincitrice del Premio Campiello 2010, a Walter Siti, Premio Strega e Mondello 2013, al matematico Piergiorgio Odifreddi.
Numerosi gli autori stranieri, ma che scrivono in italiano come Igiaba Scego, vincitrice del Mondello 2011 con “La mia casa è dove sono”, e Younis Tawifik, scrittore iracheno e torinese di adozione dal 1979; Hamid Ziariati ingegnere iraniano, autore di romanzi per Einaudi. Presente anche il mondo del fumetto e della graphic novel con Tito Faraci, sceneggiatore di Topolino a Dylan Dog; Davide Toffolo, Roberto Recchioni, autore di Tex.

Da leggere

Google search engine