Ciclismo, al toscano Andrea Fedi il 53° Trofeo Laigueglia

Laigueglia. È Andrea Fedi, atleta classe 1991 della Southeast – Venezuela, il vincitore della 53esima edizione del Trofeo Laigueglia. Decisivo il suo attacco all’inizio della discesa finale dopo lo scollinamento a Capo Mele, quando mancavano meno di tre chilometri al traguardo. Per il corridore pratese (ha corso 192,5 km in 5h00’55” alla media di 38,383 km/h) si tratta del primo successo tra i professionisti, ottenuto davanti a Sonny Colbrelli (Bardiani-Csf) e Grega Bole (Nippo-Vini Fantini), distanziati di meno di cento metri. Cinquantasette i corridori che hanno tagliato il traguardo.
“Il lavoro paga e alla fine gli sforzi e gli allenamenti mi hanno premiato – ha detto alla fine il vincitore -. Ma devo anche ringraziare i miei compagni di squadra. Sono stati davvero eccezionali. Questa vittoria è per me un sogno. Laigueglia ha visto scrivere nomi importanti nell’albo d’oro e ora scrivo pure il mio”. Due anni fa aveva vinto il premio per la fuga al Giro d’Italia.

“Ora penso alla Vuelta in Spagna e poi andrò a correre in Belgio” ha aggiunto.
La gara, con al via 137 corridori di 18 squadre, è stata combattuta. Subito rientrata una prima fuga di Davide Ballerini (Nazionale Italiana), al chilometro 30 sono andati via Nicola Gaffurini (Norda MGkVis), Genki Yamamoto (Nippo Fantini De Rosa) e Danilo Celano (Amore&Vita Selle SMP) che hanno raggiunto un vantaggio di oltre 9 minuti sul gruppo e sono stati ripresi solo dopo 130 chilometri, a tre dall’arrivo. In evidenza Gaffurini, che ha vinto i primi tre Gpm a Cima di Paravenna, a Testico e a Colla Micheri mentre all’ultimo Gpm di Colla Micheri in evidenza Damiano Cunego (Nippo-Fantini).

E 34 anni dopo il suo debutto, al Laigueglia è tornato Davide Cassani alla guida della nazionale italiana, formazione giovane con alcuni elementi di esperienza come Fabio Felline, a un passo dal podio, e con due liguri in evidenza: Niccolò Bonifazio ed Oliviero Troia.

Ordine d’arrivo ufficiale
1) Andrea Fedi (Southeast-Venezuela) 5h 00”55′
2) Sonny Colbrelly (Bardiani Csf) a 2”
3) Grega Bole (Nippo Vini Fantini) st
4) Fabio Felline (Nazionale Italiana) st
5) Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli) st
6) Diego Ulissi (Lampre) st
7) Arthur Vichot (FDJ) st
8) Matteo Busato (Southeast-Venezuela) st
9) Matteo Montaguti (Agr2 La Mondiale) st
10) Pierre Latour (Agr2 La Mondiale) a 8”