Quentin Tarantino batte Carlo Verdone, suo il primato al box office italiano

Roma. Parte benissimo ‘The Hateful Eight’ di Quentin Tarantino . Il western pulp ispirato ai ‘Dieci piccoli indiani’ di Agatha Christie conquista immediatamente la vetta del box office italiano, incassando 3.423.583 di euro nei primi quattro giorni di programmazione. Suoi anche la migliore media copia (5.324 euro) e il maggior numero di biglietti staccati (480.930).

Cede il primato ‘L’abbiamo fatta grossa’, ultima commedia di Carlo Verdone , seconda con 2.008.561 euro (totale salito a 6.054.473 euro). Terzo incasso del weekend – con 948.372 euro – il pluricandidato agli Oscar ‘Revenant’ di Alejandro González Iñárritu, che dopo quattro settimane di programmazione ha già guadagnato 12.411.947 euro.

Perdono posizioni ‘Point Break’ (4°, 794.220 euro) e Joy (5°, 710.006 euro). Debutta in sesta posizione ‘Il viaggio di Norm’ (509.394 euro). Potrebbe non farcela a battere il record italiano di incassi Checco Zalone : ‘Quo vado?’ (7°, 480.284 euro) è arrivato a quota 64.739.711 euro, gli servirebbe un altro milioncino per battere i 65.676.000 di Avatar.

Esordio in sala senza botti per ‘La quinta onda’ (8°, 388.278 euro), ‘PPZ – Pride+Prejudice+Zombies’ (9°, 287.100 euro), ‘Remember’ (11°, 203.559 euro) e ‘1981: Indagine a New York’ (28°, 24.034 euro). Chiude la top ten ‘Doraemon Il film – Nobita e gli eroi dello spazio’ (10°, 248.711 euro).