Bonzi e sostenibilità in serra, un seminario al Cersaa di Albenga

Albenga. Bonzi, un agrofarmaco in attesa di essere registrato, è il regolatore di crescita per piante floricole e ornamentali in vaso.   La sostanza attiva, Paclobutrazolo, agisce velocemente inibendo la sintesi delle gibberelline in una fase iniziale del processo, con conseguente riduzione degli internodi e una crescita più controllata. In questo modo Bonzi gestisce lo sviluppo vegetativo e la forma delle piante trattate che risultano così più compatte e resistenti. 

Un tema che sarà sviscerato ampiamente domani, a partire dalle 17, presso il Cersaa, il Centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola in regione Rollo ad Albenga.

Un argomento che verrà approfondito dagli esperti di Syngenta,  una delle principali aziende dell’agroindustria mondiale, opera con un unico proposito: sviluppare il potenziale delle piante al servizio della vita. Un seminario promosso in collaborazione con FLOR.A.S. e lo stesso Cersaa.

In particolare, nel corso dell’incontro tecnico, relazioneranno sul tema, Matteo Garrone che è lawn & garden business manager controls Italy di Syngenta, quindi Andrea Minuto, responsabile del Centro di Saggio del Cersaa di Albenga. Spazio anche per le “Linee guida per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari in serra” con Adriano Politi, technical & sustainable agricolture expert di Syngenta. Previste anche delle comunicazioni da parte del presidente di FLOR.A.S. Lucia Mulé.