Il rilancio dell’economia locale passa dalla collaborazione tra Ascom e Comune di Diano Marina

Faccia a faccia in Comune tra Confcommercio del Golfo Dianese e amministrazione comunale per migliorare l’accoglienza turistica in città. Quello di mercoledì sera è stato un utile momento di confronto fortemente voluto dal presidente dell’Ascom Franca Weitzenmiller che ha invitato i commercianti così come i cittadini dianesi. Un’occasione utile per indicare le linee guida e sostenere la ripresa economica.

“Abbiamo fatto il punto della situazione su varie problematiche che ci riguardano, in primis quella dell’occupazione delle aree pubbliche – spiega Franca Weitzenmiller – C’è un regolamento comunale datato, che mette in difficoltà gli esercenti: occorre trovare una soluzione che accontenti tutti. Assieme agli amministratori abbiamo fatto vari sopralluoghi, vedremo se c’è la possibilità per risolvere questo problema, che crea anche un danno d’immagine al centro commerciale cittadino.

Ancora il presidente Ascom: “Con questo incontro abbiamo cercato di avviare una collaborazione costante con l’amministrazione comunale anche per andare incontro alle esigenze dei commercianti dianesi. I negozianti si sono detti fin da subito disponibili a fare la loro parte per migliorare il decoro urbano e quindi a migliorare l’accoglienza nella nostra cittadina. Inoltre valuteremo, una tipologia di espositore da proporre a tutte le attività dello stesso materiale/colore che sia in armonia/linea con l’immagine di Diano Marina. A questo scopo, se riusciamo già prima delle festività Natalizie, proporremo un referendum tra gli interessati. Altra cosa emersa dall’assemblea è stato quello di individuare il tipo di esposizione a seconda della zona e che valuteremo, insieme agli uffici competenti ed al comando della polizia e di apporre alcune modifiche all’attuale regolamento, laddove fosse possibile in sintesi, più flessibilità e più ordine e decoro”.

Quello che si è svolto ieri sera in Comune è stato anche un’occasione in periodo, come quello natalizio, dove la città si appresta a vivere intense giornate di shopping. Sul tavolo sono stati portati in discussione anche gli interventi che riguardano via Cairoli e quelli che sono stati programmati in corso Roma. I commercianti, dal canto loro, hanno fatto capire che queste opere possono danneggiare le attività commerciali se si allungano i tempi di intervento. Altro tema affrontato è stato quello delle luminarie. Alcuni commercianti hanno lamentato il fatto che gli addobbi sono stati accesi o lo saranno in ritardo rispetto ad altre cittadine della Riviera.