Scuola: Renzo Piano, su tre piani e con legno antisismico

Roma. Una scuola “sostenibile, che si costruisce con leggerezza, in cui si risparmiano risorse e i materiali si scelgono tra quelli che hanno la proprieta’ di rigenerarsi in natura”.

Una scuola costruita su tre piani in legno antisismico per garantire la sostenibilita’ del progetto. Renzo Piano su Il Sole 24 Ore-Domenica di dopodomani, 11 ottobre, racconta il suo modello architettonico di scuola ideale.

“La citta’ che funziona – scrive Renzo Piano sul Sole 24 Ore Domenica – e’ quella in cui si dorme, si lavora, ci si diverte e soprattutto si va a scuola. Dico soprattutto perche’ mentre si puo’ decidere di non visitare un museo, sui banchi di scuola ci devono passare tutti. Occuparsi di edifici scolastici e’ un rammendo che, ancora prima che edilizio, e’ sociale”.

Continua l’architetto senatore a vita: “Se dobbiamo costruire nuove scuole, meglio farle in periferia. Questa e’ la scommessa dei prossimi decenni: trasformare le periferie in pezzi di citta’ felice disseminandole di luoghi per la gente, punti di incontro e aggregazione, dove si celebra il rito dell’urbanita’”.