Diritti dell’Uomo, la Regione Liguria aderisce all’anniversario mondiale

Genova. La Regione Liguria aderisce all’anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948. Ne ha parlato in mattinata l’assessore alla Formazione e Università Pippo Rossetti, ricevendo dal Cedu- Centro per l’educazione dei diritti umani il volume curato da StellaAcerno “ Ma che diritti? Cosa sappiamo e cosa non vogliamo sapere” (Fratelli Frilli Editori) che sarà distribuito gratuitamente mercoledì 10 dicembre e nei giorni successivi ai clienti della Libreria Feltrinellì, a Genova.

“La primazia della persona, che, in quanto persona, è portatrice di diritti, fa purtroppo sempre di più a pugni con le contraddizioni storiche, culturali, economiche internazioni di questo periodo storico. Pensiamo di aver fatto molti passi in avanti , ma non abbiamo ancora saputo sconfiggere   discriminazioni, diseguaglianze,   condizioni disumane che riguardano non solo le persone che arrivano da lontano, i migranti, ma anche i bambini e gli anziani di casa nostra”, afferma Rossetti.

Il volume è rivolto anche per i ragazzi delle scuole superiori. Oltre duecento insegnanti lo hanno scelto per utilizzarlo con migliaia di studenti.

Attraverso le interviste il libro, realizzato con il sostegno del Celivo, approfondisce i temi legati alla conoscenza e alla tutela dei diritti, dal concetto di diritti umani allo stato dell’informazione in Italia, dal tema degli stranieri tra emarginazione e integrazione alla situazione delle carceri in Italia, dallo schiavismo minorile nel mondo alla questione dell’educazione ai diritti nelle scuole; non manca l’analisi della società attuale tra consapevolezza e cambiamento.

Il volume ha il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Liguria, del Crea dell’Università di Urbino “Carlo Bo” e del Dafist dell’Università di Genova. La prefazione è di Giuliana Pupazzoni, direttrice dell’ Ufficio scolastico regionale e introduzione è del giornalista Edoardo Pusillo dell’Unione Nazionale Cronisti Italiani, docente a contratto di Diritto dell’Unione Europea all’ Università di Genova.

Con interviste a: Alessandra Ballerini, Francesca Dagnino (Antigone), Daniele Damiani ed Emanuela Massa (Amnesty International), Mark Luyckx Ghisi, Giuseppe Giliberti, Ehsan Khan, Paola Monticelli (Emergency), Claudia Nosenghi, Filippo Paganini, Pino Petruzzelli, Marco Travaglio, Renzo Trotta, Miranda Vannucci, Marcello Zinola.