HomeTurismoStagione sciistica al via nelle stazioni del Cuneese

Stagione sciistica al via nelle stazioni del Cuneese

Cuneo. Stagione sciistica cuneese 2014/15 alle porte, la stazione di Argentera, in Valle Stura, ha già aperto i battenti a metà novembre, ma l’apertura della maggior parte dei comprensori è prevista in occasione del Ponte dell’Immacolata. E si sa che il Cuneese da sempre è meta privilegiata anche per gli appassionati di sport invernali in arrivo dalla provincia di Savona e Imperia.

La provincia di Cuneo è una terra dalla forte tradizione e vocazione turistica. Immancabili sono i suoi appuntamenti, anche nella stagione invernale: da quelli più folkloristici come i numerosi presepi viventi che si organizzano nel periodo Natalizio, alle spettacolari fiaccolate sulla neve con gli sci ai piedi che inaugurano il nuovo anno (ricordiamo quella del 30 dicembre per le vie di Limone Piemonte e quella di Frabosa Soprana, il 31 dicembre,  con partenza dalla cima del Monte Moro e arrivo nel centro del paese con le strade appositamente innevate). Da non perdere inoltre le feste di Capodanno in piazza a Limone Piemonte, Prato Nevoso ed Artesina, gli International Ski Games a Prato Nevoso dal 12 al 14 dicembre, il Raduno del Club Italiano Amatori Bovari Svizzeri il 5 gennaio a Frabosa Soprana, la ciaspolata con gli amici a 4 zampe a Pian Muné l’11 gennaio,  la 5^ Ciaspolata della Valle Stura il 17 gennaio a Festiona,  la 36^ edizione della Promenado della Valle Stura (granfondo di sci nordico F.I.S.I.) in programma  sempre a Festiona il 18 gennaio, il Telemark Event con cronoscalata in notturna al Monte Moro a Frabosa Soprana il 7 febbraio, il Raduno delle Mascotte ad Artesina il 14 febbraio, il Sunset Running Race il 21 marzo a Prato Nevoso, lo Spring Splash di Prato Nevoso il 6 aprile e, ancora a Prato, il Mangia Ski Tour il 12 aprile e molto, molto altro ancora.

Per non parlare dell’enogastronomia. La provincia di Cuneo è una delle capitali italiane della “buona tavola”. È sufficiente citare solo alcuni dei suoi prodotti tipici per risvegliare l’appetito: i formaggi (la Toma, i Tomini di Melle, il Raschera, il Castelmagno); i vini tra cui il Dolcetto delle Langhe Monregalesi o i Vini delle Colline Saluzzesi; oppure i dolci come il bönét, i Cuneesi al Rhum, già apprezzati nel 1954 dallo scrittore americano Ernest Hemingway ed i marron glacé.

Da non dimenticare il ricco patrimonio storico-artistico del territorio. A cominciare dall’elegante capoluogo Cuneo con il Museo Diocesano ed il Complesso Museale di San Francesco recentemente realizzati o restaurati, per arrivare a perle come Saluzzo, capitale dell’omonimo Marchesato coi suoi gioielli gotici, Mondovì con gli affreschi di Andrea Pozzo e il Museo della Ceramica, Fossano con il Castello degli Acaja e la Chiesa della SS. Trinità. Come non citare la Residenza Sabauda di Racconigi ed il Santuario di Vicoforte con la cupola ellittica in muratura più grande del mondo, che si prepara ad ospitare il grande evento Magnificat nel 2015.

Gianni Vercellotti, presidente dell’A.T.L. del Cuneese, spiega: «Con l’arrivo dell’inverno dobbiamo confidare in nevicate copiose. Abbiamo una prospettiva invernale buona e stiamo combattendo per salvare lo sci tradizionale. Visti i cambiamenti climatici dobbiamo però anche innovarci e già lo stiamo facendo. Per l’ospitalità vogliamo puntare su più animazione ed iniziative nelle stazioni tradizionali e sport nuovi e diversi legati al ghiaccio. I flussi turistici sono in ascesa in maniera incredibile: dalla Francia, dal Belgio, dall’Olanda e dalla Germania e speriamo di incentivarli ulteriormente».

La stagione sciistica 2014/15 è stata inoltre anticipata da una importantissima partnership tra l’atleta di Borgo San Dalmazzo Marta Bassino, che quest’anno gareggia in Coppa del Mondo di Slalom Gigante, e l’ATL del Cuneese. “Abbiamo deciso di investire nelle capacità della giovane atleta azzurra – afferma Paolo Bongioanni, Direttore dell’A.T.L. – facendo dell’ambizione di Marta la nostra ambizione: salire sul podio insieme a lei sarà per il turismo cuneese un’importante vittoria e darà alle nostre stazioni sciistiche e a tutto il nostro territorio un’enorme visibilità a livello mediatico”.

La continua escalation di ottimi risultati fa di Marta Bassino un sicuro veicolo di promozione di Cuneo e della sua terra che si offre al visitatore come destinazione turistica di eccellenza per le attività outdoor. Ma il turismo invernale cuneese, che interessa soprattutto le montagne, fa anche rima con tecnologia e innovazione.

Qui di seguito gli impianti e le piste della provincia di Cuneo, le loro principali attrazioni e novità per la stagione 2014/15:

Riserva Bianca – Limone Piemonte

Il comprensorio della Riserva Bianca garantisce un’offerta turistica a 360° gradi. Ben 18 impianti  servono 80 km di piste, alcune anche oltre a quota 2000 metri. Non solo neve: Limone è nota per il suo accogliente centro storico, con locali alla moda e negozi. Oltre alle discese, sono a disposizione uno snowpark, una pista di pattinaggio, un golf club, una palestra, un centro benessere e tante altre attrazioni. Da non dimenticare la possibilità di effettuare escursioni con le racchette da neve, arrampicate su ghiaccio, snow walking e sci di fondo. Novità 2014/15: la vera novità della stagione, che inizierà sabato 6 dicembre, è la biglietteria che manderà in soffitta i vecchi biglietti col filo da inserire nel lettore del tornello. Con il pagamento online o l’addebito su carta di credito si può andare in pista risparmiando tempo e denaro. Il nuovo sistema permetterà di utilizzare anche gli impianti del Maneggio collegati da una pista e da un percorso pedonale all’Olimpionica e quindi alla partenza delle Severino Bottero.

Mondolè Ski – Artesina, Frabosa Soprana e Prato Nevoso

Davvero impressionanti i numeri del Mondolè: 4 porte di accesso, 130 chilometri di piste e 31 impianti di risalita. Abbiamo Artesina (1400 metri), ribattezzata “skitotal”, in grado di soddisfare anche lo sciatore più esigente. Il bacino sciistico di Frabosa Soprana (884 metri), storica stazione della provincia di Cuneo, con le sue piste omologate F.I.S.I. e parchi giochi sulla neve. Da non perdere poi le affascinanti Grotte di Bossea. Infine Prato Nevoso (1500 metri) con la sua ormai celebre Conca e svariate attrazioni: sci in notturna,  rails, jumps, pista boarder cross, pista per il fondo presso il Nordik Center.  Novità 2014/15: Le principali novità della stagione riguardano Frabosa Soprana che offrirà a partire da quest’anno una nuova SPA con vista sulle piste presso l’Albergo Miramonti, un nuovo snowpark alla confluenza delle seggiovie Mongrosso/Burrino e Burrino/Malanotte adatto a principianti ed esperti, l’ampliamento della Baita Burrino, un nuovo locale per l’après-ski (Gatsby) alla partenza delle piste, una nuova pista dedicata agli sci club per i loro allenamenti lungo la seggiovia Mongrosso/Burrino.

Sangiacomo di Roburent

Il paese di San Giacomo propone 8 impianti di risalita e 35 chilometri di percorsi innevati. Una “piccola stazione” in grado di offrire un panorama completo di servizi e svaghi:  snowpark illuminato, pista di pattinaggio, cinema, Centro Congressi. Senza dimenticare le bellezze naturali della Val Casotto e della Val Corsaglia. Sangiacomo  offre inoltre numerosissimi percorsi segnalati per ciaspole e Nordic Walking con manifestazioni dedicate e istruttori qualificati per i principianti.

Garessio 2000

Garessio – inserita tra i “Borghi più belli d’Italia”, dove si può sciare guardando il mare – offre 11 piste, di cui 5 facili, 5 medie e 1 difficile collegate da tre skilift ed una seggiovia biposto. Bambini e principianti possono sfruttare il tapis roulant di risalita, mentre per la gioia dei freerider è disponibile una pista di neve fresca. Novità 2014/15: Garessio inaugura quest’anno il nuovo snowpark, composto da sette strutture, 3 kick, 2 rail e 2 funbox, con l’assistenza costante dei rider di Surprise Snowboarding per seguire le attività di freestyle e free ride in tutte le condizioni. Per far fronte alla crisi la stazione di Garessio 2000 ha ideato inoltre lo Skifood, che permette a chi lo sottoscrive di pranzare al ristorante sulle piste con una spesa inferiore ai 5,00 Euro.  In questo modo una famiglia o un singolo sciatore possono sciare e fare pranzo spendendo 10,00 Euro.

Ormea – Cantarana e Briga Alta – Upega

Il Centro Fondo Cantarana si trova in Alta Valle Tanaro, presso l’omonima frazione di Ormea. Il Centro offre la possibilità di scelta fra 10 km di piste di diversa difficoltà, tutte inserite in un contesto paesaggistico eccezionale. Uno dei percorsi, di 5 km, è di livello agonistico/impegnativo ed è stato negli anni passati sede di gare a livello provinciale e regionale. Ci sono poi piste più brevi, con tracciati adatti ai principianti.

Upega, frazione del comune di Briga Alta, non ospita soltanto un piccolo centro fondo con 6,5 km di piste ma è anche un centro ideale per la pratica dello sci alpinismo. I percorsi sono vari e spettacolari: si possono raggiungere le Cime Missun e Bertrand le cui creste delimitano lo spartiacque tra la Val Tanaro e la Vallée de Roya in Francia. A circa un chilometro da Upega, possibilità di scalare le cascate di ghiaccio.limone-piemonte-comprensorio

Lurisia Terme

Lurisia è celebre per le sue terme con le cure idropiniche e l’acqua leggera studiata per le sue particolari qualità da Madame Curie ed offre molto anche agli irriducibili della neve: 6 impianti per 29 km di piste da discesa (da 800 e 1800 metri) ed una pista da fondo in quota di 2,5 km dalla quale si gode uno splendido panorama sulla pianura cuneese.

Viola St. Grée

La stazione sciistica si trova nella frazione St. Grée, ai piedi del Monte Mindino in Alta Val Mongia. Rinomata località a partire dagli anni ’70, ospitò i Campionati Italiani di Sci Alpino nel 1981 e oggi offre una seggiovia moderna e tutti i servizi per gli sciatori che vogliono riscoprire una perla delle Alpi Marittime. A disposizione dei più piccini e dei principianti i tapis roulant con annesso baby park. Per i non sciatori: snowtubing, pista di pattinaggio, bob, slittini e ciaspole.

Entracque

Sorge nel cuore del Parco Naturale Alpi Marittime e, tra monti che superano i 3000 metri, offre 2 impianti di risalita e piste adatte a principianti e famiglie. A disposizione la sciovia S. Lucia adatta a bambini e ragazzi. Di alto livello il Centro fondo con i suoi 35 km di piste. Impianto di innevamento programmato che copre 9 km di piste. Spazio bob e slittini per famiglie.

Chiusa di Pesio

È giustamente definita il “paradiso dei fondisti”. Il suo Centro Fondo possiede una pista di circa 30 km che si sviluppa nell’area del Parco Naturale del Marguareis. Da non perdere l’antica Certosa di Chiusa Pesio fondata nel 1173. Percorsi per le ciaspole e preparazione alle gare con il supporto di tecnici federali.

Vernante

Celebre per i Murales dedicati a Pinocchio, Vernante è tra i Comuni che fanno parte del Parco Naturale Alpi Marittime. Il Centro, che offre ottimi percorsi per racchette da neve, pista da fondo (di cui una con impianto di illuminazione) e pattinaggio, si trova a soli sei chilometri dal comprensorio “Riserva Bianca” di Limone Piemonte.

Argentera

Graziosa località delle Alpi Marittime e Cozie, al confine con la Francia, Argentera è una meta molto gettonata non solo dagli amanti dello sci alpino, ma anche dagli appassionati di snowboard, freeride e sci alpinismo. Il comprensorio conta 4 impianti di risalita e 30 km di piste oltre ad un anello facile di 5 km per il fondo. Novità 2014/15: Argentera, che ha inaugurato la stagione sciistica cuneese con la propria apertura anticipata sin dal 15 novembre scorso, proporrà quest’anno delle piste migliorate e modificate in ampiezza e lunghezza, la riapertura della sciovia “I Larici” e la possibilità di praticare l’heliski.

I centri fondo della Valle Stura

Numerosi in Valle Stura sono i centri fondo a disposizione degli appassionati dello sci nordico, gli stessi dove si è allenata Stefania Belmondo, celebre campionessa olimpica: Festiona–Bergemolo, Aisone, Pietraporzio e Bagni di Vinadio. Prosegue il servizio di ski-shuttle che offre il collegamento dei Centri Fondo di Festiona-Bergemolo ed Aisone con navetta per il ritorno, per i praticanti dello sci nordico e delle racchette.  Novità 2014/15: Tra gli eventi, 36^ Promenado della Valle Stura il 18 gennaio 2015 a Festiona, la 5^ Ciaspolata della Valle Stura il 17 gennaio 2015 a Festiona e la 25^ settimana bianca “I ragazzi di Cesare” per l’insegnamento dello sci di fondo ai ragazzi diversamente abili, sempre a Festiona, dal 16 al 20 febbraio 2015.

Canosio – Prà La Grangia, Acceglio ed i centri fondo della Valle Maira

Le piste dell’affascinante Valle Maira vanno dai 944 m di Marmora ai 1686 delle Cascate di Stroppia (Acceglio). Numerosi i Centri Fondo che si trovano ad Elva, Prazzo e Canosio. A Canosio si trova anche il piccolo impianto di risalita a misura di famiglia “Prà La Grangia“.

Ad Acceglio saranno inoltre attivi due tapis roulant che serviranno 0,5 km di piste per lo sci alpino e lo snowtubing.

Pontechianale, Sampeyre e i centri di fondo della Valle Varaita

Si scia in mezzo ai boschi nella Valle Varaita, dominata dal “Re di Pietra”, il Monviso. A Pontechianale, tra vaste pinete, si scia da quota 1600 m fino a 2700 m. Posta a 1000 m la località turistica di Sampeyre propone piste che si snodano tra boschi di larici e pini cembri, con dislivelli fino a 900 m. I centri di sci nordico in valle sono a Valmala, Sampeyre, Casteldelfino e Bellino. Bellino propone inoltre 2 piste per la discesa per 3 km complessivi.

Rucaski–Bagnolo Piemonte, Pian Munè-Paesana, Oncino e Pian Regina-Crissolo

La stazione Rucaski a Bagnolo Piemonte è la meta ideale per tutti gli amanti degli sport invernali e anche per i più piccoli con la presenza di un Baby Park ricco di attrazioni. Skipass a prezzi competitivi per la giornata e la mezza giornata. Apertura impianti 6 dicembre 2014.

A Pian Muné di Paesana è possibile fare escursioni con racchette e snow walking (per 12 km di tracciato) e praticare lo sci alpinismo. La stazione, che inaugura la stagione il 6 dicembre 2014, propone trasporto in quota con gatto delle nevi con cabina panoramica e motoslitta, cene in baita, relax sulla neve, pacchetti soggiorno. Ricchissimo come ogni anno il programma degli eventi, consultabile alla pagina www.pianmune.it/attivita.php.

Tra Ostana e Crissolo, nel comune di Oncino, in loc. Bigorie, è disponibile una pista per lo sci nordico. Il centro propone anche gite con le ciaspole e percorsi classici di scialpinismo con vista impagabile sul Monviso.

Vicina alla Sorgente del Po, Crissolo-Pian Regina propone variegate piste, adatte a principianti, famiglie, esperti ed amanti del freeride ed una pista da fondo con anello di 2,5 km ad accesso gratuito, percorribile anche con le ciaspole.  Novità 2014/15: il recente tapis roulant di Pian Regina aprirà, con condizioni neve e meteo favorevoli, sabato 6 dicembre 2014. L’impianto resterà aperto il sabato, la domenica e nelle vacanze scolastiche con tre piste battute ideali per sciatori adulti e bambini, lezioni di sci, snowboard o semplici discese col bob.

Da leggere

Google search engine