Da Savona all’Olimpo italiano del poker: la storia di Carla Solinas

carla solinas

Savona. Carla Solinas è nata in provincia di Savona ed è la giocatrice italiana di poker più vincente di sempre nei tornei dal vivo. La trentanovenne ligure si è avvicinata al mondo del tavolo verde molti anni fa, dietro la spinta del suo compagno del tempo, il giocatore professionista Daniele Mazzia.

Dopo anni in cui ha battuto diversi record nel poker femminile italiano, ha iniziato in sordina il 2014, ma finalmente con l’arrivo dell’autunno la forza della giocatrice sembra essere di nuovo sbocciata e la vedremo protagonista di molti eventi.
Daniele Mazzia ha avuto il merito di far scoprire il poker a Carla Solinas, ma la ragazza ha sempre camminato con le proprie gambe: per un lungo periodo Carla ha lavorato e allo stesso tempo giocato a Texas Hold’em e studiato molto, poi quando le entrate derivanti dal poker sportivo sono diventate stabili ha deciso di lasciare il lavoro e dedicarsi soltanto al gioco, in cui il successo è arrivato ben presto. In uno dei suoi primi tornei live del 2006, giocato al Campionato Italiano di Sanremo, conquista infatti il tavolo finale e chiude al settimo posto con una vincita di 1.600 euro, davanti a Dario Minieri e al compagno Mazzia.
Pochi mesi dopo Carla ripete la prestazione in un importante torneo di poker a Venezia arrivando nona e nel 2008 a Sanremo taglia altri grandi traguardi, continuando la scalata verso la vetta dei campioni. Ottiene diverse buone vincite, fine ad arrivare ad una vittoria che la proietta definitivamente tra i professionisti: 42.000 euro, da un glorioso secondo posto ottenuto durante il Main Event del Campionato Amatori a Sanremo.
Da quel momento Carla diventa un’icona del poker italiano, come la collega Giada Fang del team PokerStars: l’una specializzata nei tornei dal vivo, l’altra in quelli online. Anche Giada, in effetti, tramutò il gioco in una professione alla quale dedicava almeno sei ore al giorno di pratica sui tavoli online. E a proposito di partite online c’è una storia curiosa da raccontare sulla savonese Solinas. Pur essendo specializzata nei tornei dal vivo, Carla gioca molto anche online. Si era quindi trasferita dalla nativa Savona ad Imperia, in una casa in affitto in cui spesso giocava online di notte, come fanno tutti i giocatori professionisti. I proprietari della casa in cui Carla stava in affitto avevano saputo che la donna lavorava di notte e le avevano notificato uno sfratto, avendo equivocato quale fosse il suo lavoro. Eppure Carla non faceva altro che partecipare ai tornei online notturni, che garantiscono un montepremi più alto di quelli diurni.
I tornei online regalano una quantità di pratica che quelli live non possono offrire ed è per questo che Carla li gioca assiduamente, anche se, come accennato, la sua passione sono i tornei dal vivo ed è grazie a quelli che la savonese ha sempre fatto parlare di sé. Dopo un triennio positivo arriva il 2012, che le garantisce un altro secondo posto, questa volta all’IPT Nova Gorica di PokerStars, che rappresenta la vittoria più alta raggiunta nella sua carriera.
Partecipazioni a grandi eventi e buoni piazzamenti si sono susseguiti per il 2012 e il 2013, garantendo alla giocatrice più di 134 mila euro di vincita complessiva nei tornei dal vivo. Il 2014 è iniziato sottotono, ma la campionessa ligure si è ripresa sul finire dell’anno: dopo un buon piazzamento all’Italian October Poker Festival al King’s Casino di Rozvadov, Carla si è guadagnata la partecipazione al torneo di Malta più grande di sempre. La savonese sta infatti partecipando al Battle of Malta 2014, che con dei numeri da capogiro si è garantito molti iscritti: non resta che vedere se questa volta la vetta sarà sua!