Costa Crociere pensa ad un altro “gigante del mare”

costa diadema

Genova. Una nave da crociera da 170mila tonnellate di stazza, una delle più grandi navi da crociera e la più grande mai realizzata da Costa Crociere. La compagnia italiana non l’ha annunciato ufficialmente ma la notizia è trapelata nel giorno della presentazione della nuova ammiraglia Costa Diadema e resa nota da The Medi Telegraph.

Il cantiere dove verrà realizzato il gigante, di cui non è ancora noto il nome e probabilmente non è stato ancora deciso, sarà quello Fincantieri di Monfalcone (Friuli). Dovrebbe essere consegnata nel 2019 e l’annuncio ufficiale arriverà entro la fine dell’anno.

Nel frattempo, Costa Crociere ha presentato la sua prima ammiraglia dopo il naufragio di Costa Concordia, avvenuto quasi tre anni fa (13 gennaio 2012). Si chiama Costa Diadema (nella foto) ed è la quindicesima nave della compagnia italiana. Costruita nello stabilimento Fincantieri di Marghera (è la dodicesima nave che realizza il cantiere italiano), è costata 550 milioni di euro, ha una stazza lorda di 132.500 tonnellate, una lunghezza di 300 metri, una larghezza di 37 e 1.862 cabine passeggeri. Per realizzarla sono stati impegnati mille lavoratori, altri 2.500 dell’indotto e circa 400 fornitori a contratto, la maggior parte dei quali da aziende italiane, impegnate nell’allestimento degli interni della nave da crociera.

Dopo la consegna, Costa Diadema è partita da Venezia il 30 ottobre per raggiungere Trieste, da dove inizierà la “crociera di vernissage”, ieri ha fatto scalo a Dubrovnik, Corfù, Malta, Napoli e infine a Genova, dove, il 7 novembre, si terrà la cerimonia di battesimo. L’8 novembre partità da Savona per tre crociere inaugurali di sette giorni.

Costa Diadema sarà posizionata nel Mediterraneo, dall’8 novembre fino alla fine della stagione estiva 2015. Partirà dal porto di Savona per crociere di sette giorni nel Mediterraneo occidentale, con soste ogni settimana nei porti di Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Napoli e La Spezia.

«Costa Diadema stabilirà nuovi standard di qualità nell’industria delle crociere europea e rafforzerà ulteriormente la nostra leadership in Europa» ha commentato in una nota l’amministratore delegato di Costa Crociere Michael Thamm, che ha sostituito Pierluigi Foschi ad aprile 2012. «È la 44esima nave da crociera che consegniamo dal 2002, la dodicesima per gli amici di Costa Crociere. Per noi si tratta quindi di un’occasione davvero speciale che ci conferma al vertice nella progettazione e costruzione in un settore, quello crocieristico, che non ha eguali per complessità e livello di competizione tecnologica» ha aggiunto Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri, che ha concluso: «L’augurio che voglio esprimere in questa giornata di festa, è che continui questa proficua collaborazione fra grandi imprese nazionali, e che essa possa essere di buon auspicio per tutto il Paese».