Gran Premio di Monaco, si scaldano i motori per lo start del 24 maggio

Una gara lunga 3,337 Km per un totale di 78 giri. Un gran premio tutto da vivere. Il 24 maggio torna il Gp di Monaco.

Il primo Gran Premio di Montecarlo si disputò nel 1929. Nel 1950, Monaco ospitò la seconda prova del campionato. Ma è solo dopo il 1955 che l’evento sportivo assume una cadenza annuale, da allora, sempre inclusa in calendario. La corsa si sviluppa su di un circuito cittadino – il più famoso del mondo – che attraversa il centro di Montecarlo e costeggia il mare lungo il porto.

Si tratta della prova più “ricca” e “mondana” del campionato. Le strade che ospitano le vetture sono interamente cinturate da barriere di protezione, ma risultano sempre affascinanti, attraversando luoghi carichi di storia come l’Hotel de Paris, il Casinò, il tunnel, il lungomare. Per i piloti è una gara impegnativa, dove i sorpassi sono molto difficili e il margine di errore piccolissimo. Malgrado l’inadeguatezza del circuito alla potenza delle moderne formula uno, il Gran Premio di Monaco continua ad essere disputato, considerato forse più come un avvenimento mondano, che come prova sportiva.

Una caratteristica unica della manifestazione e’ quella di far disputare la prima sessione di prove il giovedì, invece che il venerdì, come avviene per le altre gare. L’indimenticabile Ayrton Senna detiene il record di vittorie: sei, di cui cinque consecutive dal 1989 al 1993. Dopo di lui, con cinque vittorie Graham Hill.

L’organizzazione è come sempre dell’Automobile Club de Monaco (ACM), 23 Boulevard Albert 1er, BP 464, 98012 MONACO Site: www.acm.mc

Condividi la notizia