Droni in volo sul Salento a caccia di incivili che deturpano l’ambiente

Droni in volo sul Salento a caccia degli incivili che continuano deturpare l’ambiente, trasformando le strade e l’entroterra in discariche a cielo aperto. E’ l’offensiva decisa dalla Provincia di Lecce raccontata dal quotidiano di Puglia.

Occhi elettronici, di ultima generazione, sono stati acquistati nelle scorse settimane dall’ente di Palazzo dei Celestini e si alzeranno in volo all’inizio del nuovo anno.

A guidare le operazioni di pattugliamento aereo da terra saranno gli agenti della Polizia provinciale agli ordini del comandante Antonio Arnò. Gli stessi operatori che in queste settimane hanno cominciato a seguire specifici corsi di addestramento per usare i nuovi mezzi ad ampio raggio attraverso i quali la polizia provinciale avrà la possibilità di monitorare tutto il territorio salentino in tempo reale e individuare con maggiore facilità coloro che commettono reati ambientali di qualsiasi natura. A partire proprio dall’abbandono indiscriminato dei rifiuti.

Al pattugliamento aereo per mezzo dei droni si affiancherà una nuova azione di controllo a terra attraverso l’utilizzo di fototrappole. Nell’ambito dell’operazione tolleranza zero a tutela dell’ambiente, infatti, l’amministrazione guidata dal presidente Stefano Minerva ha acquistato 12 nuove apparecchiature mobili oltre alle due già in dotazione agli agenti di Polizia provinciale. Strumenti elettronici che consentiranno agli uomini in divisa di immortalare, sanzionare e denunciare chi si ostina a commettere reati ambientali.

Condividi la notizia