Tappa a Madrid per i migliori chef del mondo

World Chefs Tour, il tour dei migliori chef del mondo, trasformerà l’hotel Villa Magna, da gennaio a ottobre 2020, in un punto d’incontro unico dove poter vivere per nove mesi le esperienze culinarie più esclusive create da nove dei migliori chef del mondo.

Ognuno degli Chef cucinerà solo per 80 commensali privilegiati per una settimana. Un’occasione unica nella vita per godersi i migliori ristoranti del mondo saltando le lunghe liste d’attesa e senza dover percorrere migliaia di chilometri.

Con questo progetto, la Spagna si consolida come capitale gastronomica e meta essenziale per gli amanti dell’alta cucina nel mondo.

Questa prima edizione del World Chefs Tour avrà luogo nel ristorante pop-up situato nell’hotel Villa Magna di Madrid, che diventerà un inevitabile punto d’incontro dell’alta cucina di esperienze di lusso.

Elenco degli chef confermati del World Chefs Tour 2020 (Madrid):
Dal 28 gennaio al 2 febbraio: Mauro Colagreco (Ristorante Mirazur – Menton, Francia) – The World’s Best Restaurant.
Dal 17 al 23 febbraio: Julien Royer (Odette, Singapore) – The Best Restaurant in Asia.
Dal 16 al 22 marzo: Massimo Bottura (Osteria Francescana – Modena, Italia) – Best of the Best.
Dal 20 al 26 aprile: Manish Mehrotra (Indian Accent, Nueva Delhi – India)- The Best Restaurant in India.
Dal 18 al 24 maggio: Rodolfo Guzmán (Borago – Santiago, Cile) – The Best Restaurant in Chile.
Dal 15 al 21 giugno: Mitsuharu Tsumura (Maido, Lima – Perú) – The Best Restaurant in Peru.
Dal 13 al 19 luglio: Jorge Vallejo (Quintonil, città del Messico – Messico) – Latin America’s 50 Best Restaurants.
Dal 21 al 27 settembre: Vladimir Mukhin (White Rabbit, Mosca – Russia) – No 13 The World’s 50 Best Restaurants.
Dal 19 al 25 ottobre: Ángel León (Aponiente, El Puerto de Santa María – Spagna) – Grand Prix de l’Art de la Cuisine.

Queste esperienze si articoleranno in tre momenti principali in cui confluiranno le ultime novità e i più prestigiosi prodotti gourmet sulla scena mondiale.

I commensali inizieranno “il viaggio” godendo di una delle migliori cantine del mondo. Ogni chef farà una selezione esclusiva di vini della propria cantina ristorante (che porterà a Madrid con sé); e liquori per la fine della serata, sempre della propria collezione personale.
Continueranno con uno dei migliori ristoranti esistenti, dove potranno degustare alcune delle loro nuove creazioni.
E finiranno con una delle migliori distillerie al mondo che proverà a sorprenderli con una proposta molto speciale ispirata dallo Chef ospitante.

Nove esperienze uniche, particolarmente interessanti per le aziende e gli appassionati di networking alla ricerca di spazi esclusivi per conoscere persone, fare affari o intrattenere i propri clienti più speciali. Le prenotazioni del World Chefs Tour Villa Magna Madrid 2020 si sono aperte lo scorso mese di ottobre sul sito ufficiale.

Per gli amanti di esperienze esclusive è l’occasione perfetta per gustare nove cene uniche con nove dei migliori ristoranti del mondo durante l’intera stagione (da gennaio a ottobre 2020).

Avranno diverse opzioni di prenotazione, da un tavolo stagionale per poter godere dei nove chef a partire da 7.000 euro a persona, ai tavoli per ciascuno degli chef con prezzi che vanno da 750 euro a 990 euro a persona ed esperienza a seconda dello chef.

World Chefs Tour devolverà il 10% dell’utile netto totale alle cause selezionate dagli stessi chef e alla fondazione Acción contra el Hambre, una ONG attiva da 40 anni nella promozione di iniziative solidali dedicate alla lotta alla fame e alla malnutrizione infantile in tutto il pianeta. Inoltre, l’hotel Villa Magna donerà un euro per ogni camera occupata alla Fondazione BK, il cui obiettivo è quello di donare fondi per cause legate all’istruzione e all’ambiente.

World Chefs Tour è una nuova esperienza culinaria unica di origine spagnola guidata da Rocío Herrero Pidal, Nicolás Luca de Tena e Yago Cachafeiro, tre amanti della gastronomia che vantano una vasta esperienza professionale nell’organizzazione di eventi e nella consulenza di grandi marchi dal punto di vista della comunicazione.

Condividi la notizia