«Un sacco di emozioni», undici spettacoli da ottobre a dicembre nell’Antico Teatro Sacco di Savona

Undici spettacoli, da ottobre a dicembre per «Un sacco di emozioni» al Teatro Sacco di via Quarda, nel cuore del centro storico di Savona. Tutto pronto per alzare il sipario su una stagione artistica con spettacoli e commedie di sicuro impatto, divertenti e che fanno anche riflettere.

Si comincia domenica 6 ottobre alle 17,30 con «Un sacco stupefacente, primo teatro della città di Savona» per la regia di Antonio Carlucci e Felice Rossello. Una commedia teatrale che vedrà protagonisti  Sandro Battaglino, Guglielmo Bonaccorti, Franco Bonfanti, Antonio Carlucci, Alessio Dalmazzone,  Manuela Salviati, Monica Schiavini. Lo spettacolo vede la partecipazione del soprano Maria Catharina Smits,  al pianoforte il maestro Federica Scarlino.

Protagonista del secondo spettacolo «Sparla con me», in programma sabato 12 ottobre alle 21, sarà Dario Vergassola che prende spunto dai successi televisivi di «Parla con me» Dario Vergassola nel dare titolo al suo ultimo recital dove, in effetti, presenta al pubblico i momenti più esilaranti dei suoi tanti incontri nel salotto di Serena Dandini.

Sabato 19 ottobre alle 21 andrà in scena «Maratona di New York» di Edoardo Erba con Davide Paganini e Massimiliano Caretta per la regia Antonio Tancredi. Una produzione Associazione Culturale Dionisio. Due ragazzi corrono di notte. Corrono e corrono. Si allenano. Hanno in mente di andare a New York, alla famosa maratona.

La stagione artistica «Un sacco di emozioni» presenta «Costante la nuvola» in programma sabato  26 ottobre alle 21. Un viaggio nella magia del ciclismo,  sport nobile che affascina le folle da sempre con Davide Calcagno per la regia di Lorenzo Calcagno e la produzione del Teatro il sipario strappato.

«Cosa leggi? Osborne». E’ il titolo dello spettacolo in cartellone sabato 9 novembre alle 21 scritto e diretto da Ferruccio Masci con Federico Avenoso, Sacha Guastavino, Caterina Giusto, Consuelo Palliola, Giulia Minetto per la produzione della Compagnia teatrale Di Proteo.  Una commedia in tre atti che rinvia, non solo nel titolo, all’opera di Osborne ‘Ricorda con rabbia”. A parte essere strutturata in tre atti, anche l’ambientazione all’interno di una abitazione dove vive una coppia complicata con un amico comune, ricalca le orme del testo inglese collocabile nell’età della crisi anglosassone post bellica.

Sabato 16 novembre alle 21 la Libera Compagnia Teatro Sacco porta in scena «Effe ti mar» per la regia di Felice Rossello e Antonio Carlucci con Guglielmo Bonaccorti, Franco Bonfanti, Antonio Carlucci, Alessandra Crescini, Alessio Dalmazzone, Manuela Salviati, Elena Tura. Di questo manoscritto, finora inedito, risulta ci siano solo due copie; la prima che ha scritto Farfa; la seconda è stata consegnata da Farfa in persona, nel 1957, al padre di Felice Rossello perché voleva che la rappresentasse.

Sabato 23 novembre alle 21 «Voci di anime scalze» di Maram Al Masri con Loredana De Flaviis, Consuelo Benedetti, Daniela Di Gregorio e Graziella Tufo. In una scena semivuota –  come la mente prima di essere disegnata dai pensieri – appare Maram al-Masri, o meglio, l’attrice che la interpreta. Racconta, semplicemente, della sua vita e del nodo di violenza a cui la sua vita è rimasta incagliata…

Lidia Giannuzzi è la regista di «Tutte le direzioni, storie e canzoni al volante», lo spettacolo in programma sabato 30 novembre alle 21 con Domenico Baldini, Bruno Demartini, Roberta De Donatis, Francesco M. Giacobbe, Lorenzo Marmorato, Martina Pittaluga. Viaggio immaginario di 6 persone, amici, sconosciuti, parenti, conoscenti attraverso le loro esperienze di viaggio in auto; viaggi, code, rotonde, traffico, pulitori di vetri, bla bla car; parole, note, riso, pianto; tutto scorre come i kilometri o il tempo che si passa in macchina.

Al Teatro Sacco sabato 7 dicembre alle 21 è in programma lo spettacolo «La leggenda del Santo bevitore» dal romanzo omonimo di Joseph Roth (1939) con Andrea Nicolini (attore e fisarmonica)

Federico Bagnasco (contrabbasso). Un uomo ormai tagliato fuori dalla società, alcolizzato, uno straccione che vive sotto i ponti della Senna, visitato da brandelli di ricordi con i quali cerca di ri-tracciare e rintracciare la sua identità.

Penultimo spettacolo in programma dedicato a «Esercizi di stile» sabato 14 dicembre alle 21 con la Libera Compagnia Teatro Sacco» per la regia di Antonio Carlucci con Sandro Battaglino, Guglielmo Bonaccorti, Franco Bonfanti, Susj Borello, Alessio Dalmazzone, Manuela Salviati, Monica Schiavini. Da una semplice situazione di tutti i giorni, comune quanto insignificante, nasce la magia. Il nucleo narrativo è quanto mai scarno: c’è un uomo, su un autobus, a mezzogiorno, irritato perchè un altro tizio lo spinge continuamente.

A chiudere il cartellone di spettacoli «Un sacco di emozioni» sarà sabato 21 dicembre alle 21 Mauro Pirovano con « Natale o vegne unna votta allanno» con Mauro Pirovano Maurizio Alessandrini Anna Sassone. Si tratta di un racconto del Natale fatto e letto dal punto di vista di Gelindo, il famoso pastore che ha l’onore e l’onere di arrivare per primo davanti alla grotta nel presepe, ironizzando sull’ansia da prestazione che ciò gli causa, ma che la Tradizione gli impone.

Per rispettare la normativa vigente sulla sicurezza, il Teatro ha una disponibilità di posti a sedere limitata, pertanto è molto gradita la prenotazione.

INFO E PRENOTAZIONI

TEL: 331.77.39.633 – 328.65.75.729

EMAIL: info@teatrosacco.com

Essere soci del Teatro Sacco di Savona è una scelta che fa la differenza

Essere soci sostenitori significa letteralmente offrire il proprio sostegno ad un progetto culturale ed artistico in cui si crede e di cui ci si vuole sentire parte attiva e integrante. Solo con questa consapevolezza e questa passione il Teatro Sacco potrà continuare a vivere e ad essere per tutti i soci un luogo di privilegiato di incontro e scambio, di svago e di riflessione. Un luogo che sta finalmente affrontando una seconda vita grazie all’impegno e al sacrificio di chi ci ha creduto e grazie al contributo sentito dei suoi sostenitori.

L Associazione Sacco non riceve finanziamenti pubblici e realizza i propri eventi grazie al sostegno e al tesseramento dei propri soci.

La tessera quanto costa e quanto dura

La tessera di Socio Sostenitore è annuale ed è valida per l’anno solare in corso; Il suo costo per il 2019 è di € 15,00. Per chi ha meno di 14 anni la tessera è gratuita. La domanda di associazione e tesseramento per i minori deve essere contestualmente sottoscritta da chi esercita la patria potestà. Il rinnovo tessera socio avviene in teatro, ed è immediato.

Condividi la notizia