La missione di Bernardo che sognava di diventare pilota di aerei

Pochi istanti possono infrangere il sogno di una vita come è accaduto a Bernardo che a 19 anni voleva diventare pilota di aerei e invece purtroppo si è risvegliato da un incidente con le gambe immobilizzate.

Lui però non si è mai perso d’animo e la sua tenacia lo ha premiato. Smentendo tutte le previsioni mediche, ha iniziato a camminare, poi a correre e addirittura è diventato un atleta di triathlon.

E’ partito in bicicletta da Treviso ed è arrivato a Roma, ultima tappa del suo progetto “Finalmente corro” per sostenere tutti coloro che stanno vivendo delle difficoltà. Un messaggio positivo per far capire che con la forza di volontà si può trasformare la propria vita. “A Roma a scortare Bernardo e sostenere il suo bel progetto c’eravamo anche noi”, spiegano dalla polizia di Stato.

Condividi la notizia