Erica Stoppa, da Torino alla Riviera per studiare i tursiopi

Vent’anni, torinese, Erica Stoppa è attratta dai cetacei, dai tursiopi in particolare tanto che ha deciso di entrare a fare parte del team di ricercatori e biologi di «Costa Balenae» che continuano il loro monitoraggio tra Capo Noli e Ventimiglia di una specie molto particolare che vive nel Santuario dei Cetacei. Vive questa nuova esperienza di stagista affiancata da biologi esperti come Elena Fontanesi e Davide Ascheri. Erica, abita in un piccolo paese della provincia di Torino. E’ iscritta al corso di laurea triennale in Scienze Naturali presso l’Università della città della Mole. «Devo iniziare il secondo anno, con l’intenzione di specializzarmi poi in biologia marina. Fin da bambina – racconta – ho sempre amato la natura, in particolare il mare ed i delfini, e stare in contatto diretto. Quando ho scoperto il progetto di ricerca “Delfini del Ponente” ho subito contattato Costa Balenae, ed ora sono a Imperia».

Erica si dice felicissima di avere la possibilità di conoscere al meglio le fantastiche creature che abitano il mar Ligure. «Credo davvero che questa possa essere un’ottima opportunità per chi, come me, vorrebbe lavorare nella ricerca e nella salvaguardia delle specie e degli ambienti marini, e sono grata di poter fare la mia prima esperienza in questo campo insieme ad un team come questo». Davide ed Elena hanno spiegato a lei e ad un’altra stagista come usare l’attrezzatura a bordo e come comportarsi durante le uscite in mare. I primi avvistamenti, le foto e I filmati l’hanno lasciata a bocca aperta. Costituiscono per la studentessa torinese un bagaglio culturale di inestimabile valore che le potrà essere utile anche quando tornerà sui libri a studiare. Sicuramente di questa sua esperienza ne parlerà agli altri universitari illustrando, con immagini e filmati, i tesori naturali di cui è ricco il Santuario dei Cetacei, area di grande valore che da anni «Costa Balenae» è impegnata a preservare.

Condividi la notizia