Benvenuti a Bibury, il paesaggio inglese dove il tempo si è fermato

Bibury, lontana 130 chilometri da Londra, ha un fascino davvero unico, ed è una meta perfetta per chiunque voglia tuffarsi in un’atmosfera che sembra ormai persa nel tempo. Oggi, Bibury, un villaggio si trova nel Gloucestershire, nell’Inghilterra sud-occidentale, è una rinomata meta turistica e ospita musei, festival e rassegne che si inseriscono nel suo idilliaco scenario quasi surreale. L’atmosfera magica e romantica, nonostante i visitatori, non è andata affatto perduta.

Un paese, come racconta Curioctopus.it. completamente immerso nel verde delle colline Cotswolds, Bibury regala pace e tranquillità dal 1300, quando i suoi 40 edifici furono costruiti dai monaci come ovili.

Questi meravigliosi cottage dai mattoni scuri, infatti, risalgono proprio a quel periodo medievale. Edificati uno vicino all’altro, si inerpicano senza soluzione di continuità per Arlington Row, la strada principale del paese. La via prosegue fino all’Arlington Mill, mulino pieno di fascino che sembra davvero uscito da una cartolina d’epoca.

Il tutto è adagiato sulle sponde del fiume Coln, che scorre silenzioso e placido, ospitando cigni, anatre e altri bellissimi uccelli, oltre che una ricchissima fauna ittica. Passeggiando tra le vie di Bilbury, sembra di sentire ancora le voci dei tessitori che abitavano nei cottage nel XVII secolo, e stendevano i loro preziosi filati di lana lungo le strade della cittadina.

Condividi la notizia