A sud del Cairo scoperta una tomba di 4 mila anni fa

L’Egitto ha annunciato la scoperta di una tomba ben conservata decorata con geroglifici e statue a sud del Cairo. I funzionari si aspettano ulteriori scoperte mentre gli archeologi continueranno a scavare il sito nei prossimi mesi.la Fonte è il The Guardian ed ha subito scatenato la curiosità e l’interesse di studiosi e ricercatori. La tomba si è presentata ai suoi avventori come un’ampia camera rettangolare di 3 m x 10 m e alta 3 m da cui partono 5 pozzi funerari ancora da scavare. Sono inoltre presenti due false porte dedicate al culto del defunto e di sua madre.  Si tratta di una tomba eccezionalmente ben conservata appartenuta a un sacerdote di alto rango di nome Wahty vissuto sotto il regno di Neferirkara-Kakai, terzo sovrano della V dinastia (2483- 2465 a.C.). Wahty era un sacerdote-uab (purificatore) e si fregiava dei titoli di “Ispettore della barca sacra” e “Ispettore del tempio funerario di Neferirkara-Kakai”.Ad effettuare il ritrovamento è stata la missione archeologica egiziana che, durante i preparativi per l’annuncio di un importante deposito di mummie animali scoperto all’interno della necropoli sacra, aveva casualmente identificato l’accesso di questa nuova tomba. L’ingresso della tomba di Wahty, sacerdote di alto rango della V dinastia. La missione era riuscita a raggiungere la facciata della sepoltura a novembre, durante la sua seconda stagione di scavo, ma non era riuscita ad entrarvi in quanto l’accesso era sigillato. Dopo aver rimosso i detriti, la prima cosa ad apparire agli occhi del team fu l’architrave d’ingresso che riportava inscritte in carattere geroglifico tre linee con il nome e i titoli del proprietario.

Condividi la notizia