/I nipoti di Guglielmo Marconi s’incontrano a Cisano sul Neva

I nipoti di Guglielmo Marconi s’incontrano a Cisano sul Neva

L’Ondina 33″ (Biagi, Tenda Rossa del dirigibile Italia), una radio costruita dagli internati in Germania nella Seconda Guerra Mondiale, un telegrafo originale del 1870, funzionante, che sarà fatto funzionare da un telegrafista con divisa dell’epoca. I lontani nipoti di Guglielmo Marconi si sono dati appuntamento alla sala Gollo del Comune per la prima edizione del mercatino scambio radioamatoriale. Le “mostre scambio” (dette anche “mercatini”) dedicate al settore radioamatoriale/elettronico, nascono in Italia una ventina di anni fa, e si affiancano alle ben più note fiere dell’elettronica, tipo lo storico Marc di Genova o il conosciutissimo Radiant di Novegro. Anche a Cisano sarà possibile reperire parti elettroniche ormai quasi introvabili come valvole, componenti elettronici, strumenti di misura, apparati radio moderni o d’epoca, nuovi o usati. Ma è la voglia di incontrare appassionati del mondo della radio che caratterizza l’evento. Un’occasione unica per scambiarsi idee e esperienze. Per un giorno intero si potrà entrare in contatto con esperti, che possono essere radioamatori, ma anche Cb, professionisti del settore, o marconisti. Per chi vuole conoscere da vicino il mondo delle comunicazioni il mercatino di Cisano è una buona occasione. Confermata la partecipazione della Narda (ex PMM), multinazionale nel campo degli strumenti di misura della radiofrequenza. Al mercatino di Cisano presenterà qualche prodotto professionale, ma anche apparati legati al mondo dei radioamatori realizzati negli anni 70. La sede operativa, tra l’altro, è a Cisano e anche il suo fondatore è un radioamatore con la sigla I1PMM. Sabato sarà presente anche l’AIRE, ovvero l’Associazione radio d’epoca. In esposizione un’esclusiva selezione di pregevoli repliche di radio storiche militari e civili.