/La “Resistenza Svelata”, il nuovo romanzo di Daniele La Corte

La “Resistenza Svelata”, il nuovo romanzo di Daniele La Corte

Chi non crede ai miracoli legga l’ultimo libro di Daniele La Corte, “Resistenza Svelata-L’agente segreto suor Carla De Noni”. E’ una storia vera con personaggi rigorosamente reali da cui emerge come il terzo successore di San Giovanni Bosco, il Beato Filippo Rinaldi, abbia contribuito a strappare alla morte una giovane monaca. Una vicenda reale che vede protagonista una suora appartenente alle Missionarie della Passione di Gesù, Carla De Noni. Il libro, appena uscito per i tipi di Fusta Editore racconta di Carla De Noni vittima di un’incursione aerea mentre viaggiava sul treno che la doveva portare a un incontro con un gruppo di partigiani. Ne esce martoriata in più parti del corpo. E’ data per morta e i bollettini medici non davano speranza. Era il 20 aprile del 1945. Cinque giorni prima della Liberazione. Suor Carla era staffetta partigiana diventata poi agente segreto del “Servizio X”, l’Intelligence che operava in diverse regioni dell’Italia occupata dai nazisti. Nata a Lago Revine, nel Trevigiano, dopo aver preso i voti la giovane Carla si trasferisce a Villanova di Mondovì, piccolo centro agricolo del Monregalese. E’ qui che le sue gesta hanno fatto storia. Responsabile del Santuario di Santa Lucia di Villanova di Mondovì, accetta di collaborare con i partigiani diventando prima staffetta, poi agente segreto. E’ una storia avvincente dove la dinamicità e il coraggio di questa religiosa diventa improvvisamente calvario. La forte fede della sua superiora le permetterà di vivere proprio grazie all’intercessione di padre Filippo Rinaldi. Ma nel libro del giornalista Daniele La Corte, altre monache affiorano , con forza, dalle oltre 300 pagina. Tra queste suor Artemisia, infermiera all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, che mettendo a repentaglio la vita, collaborò con alcuni medici alla realizzazione di un padiglione clandestino dove venivano soccorsi e nascosti partigiani ed ebrei. Tra questi una ragazzina che per mesi venne protetta da Artemisia, anche lei votata a Dio e alla Libertà. Donne di Chiesa che hanno permesso, insieme a molti sacerdoti di far tornare l’Italia libera. In “Resistenza svelata” Daniele La Corte scava nei pensieri delle giovani monache riportando alla luce momenti tragici della nostra storia. Il giornalista La Corte che negli anni Settanta e Ottanta collaborò con “Avvenire”affonda la sua indagine di cronista nei meandri meno conosciuti di questa storia fatta di persone vere utilizzando un briciolo di fantasia al servizio della narrazione.