/Sette vini liguri premiati dal Gambero Rosso

Sette vini liguri premiati dal Gambero Rosso

Sette “etichette” liguri si fregiano quest’anno dell’ambito riconoscimento dei Tre Bicchieri della guida Vini d’Italia del Gambero Rosso (in uscita l’edizione 2019). Da Levante a Ponente, dal Vermentino al Pigato. “L’immagine che ci consegnano le nostre degustazioni annuali ci mostra una Liguria enologica in perfetta salute, e in grande spolvero”, si legge tra le anticipazioni del Gambero Rosso. “Cosa non facile dove le vigne sono lembi di terra strappati con forza dall’uomo alla montagna, e dove sono poche ragguardevoli eccezioni le cantine – a parte le strutture cooperative – che possono vantare un parco vigne di più di dieci ettari”. Tra gli “artigiani della vigna” premiati “sei veterani e una new entry, che vanno a comporre un perfetto quadro descrittivo della Liguria del vino. Dai Colli di Luni arrivano tre Vermentino straordinari, il Fosso di Corsano di Terenzuola ’17, il Boboli ’17 di Giacomelli, che debutta nell’esclusivo club dei Tre Bicchieri, e il classico Etichetta Nera delle Cantine Bosoni di Luni. Dal Ponente invece ecco tre eccellenti Pigato: il Bon in da Bon ’17 di BioVio, U Baccan ’16 di Bruna e il Via Maestra de La Ginestraia. Chiude la serie l’unico rosso, l’elegantissimo Dolceacqua Beragna ’17 di Ka Mancinè, ambasciatore di un territorio e di uno stile di vino rosso che ha sempre più appassionati. Un ultimo pensiero va a tutte le aziende partecipanti. “Molti sono i vini giunti alle nostre degustazioni finali, comunque – spiega il Gambero Rosso -, a conferma della straordinaria vitalità e del talento dei vignaioli liguri“.