/A Milano c’è “La subacquea per tutti”, progetto per giovani e adulti con disabilità

A Milano c’è “La subacquea per tutti”, progetto per giovani e adulti con disabilità

Milano. Il progetto intende avvicinare agli sport acquatici giovani ed adulti con disabilità che spesso non ne hanno le possibilità né economiche né di accessibilità nel senso più ampio del termine.

Nella città di Milano sono poche le opportunità di accoglienza in contesti competenti e capaci di proporre attività come la subacquea in un clima relazionale adeguato ed inclusivo. Lo sport da sempre è un grande veicolo di prevenzione, di educazione, di crescita per tutti e per questo il progetto intende realizzare nello specifico alcune azioni dirette ai beneficiare ed un’azione trasversale culturale di sensibilizzazione alla tutela del benessere psico-fisico, al rispetto dell’ambiente marino oltre alla promozione degli sport acquatici.

Il progetto si articola in avvio di corsi di apprendimento/insegnamento della pratica subacquea in piscine convenzionate nella città di Milano ( si prevedono due corsi in incremento), realizzazione di esperienze in MARE per generalizzare gli apprendimenti, per vivere un’esperienza di gruppo in autonomia, per sviluppare prassi di stili di vita salutari (da anni l’associazione ha avviato nella riserva naturale dell’Asinara un campus formativo ed educativo che sarebbe messo a disposizione come altra offerta di sport con attenzioni mirate ai beneficiari del progetto), promozione di azioni di sensibilizzazione allo sport rivolti alla cittadinanza e in un’ottica di inclusione.

Su questa specifica azione si prevedono momenti di informazione/formazione nelle scuole sullo sport inclusivo e sul rispetto del MARE ; questa azione sarà condivisa con le autonomie scolastiche partendo da quelle con cui siamo già in rete due manifestazioni open day per vedere e vivere un’esperienza di questa pratica in piscine convenzionate

Beneficiari del progetto

i beneficiari prioritari del progetto sono giovani ed adulti con disabilità multipla che sono presenti negli istituti scolastici , nelle associazioni o in famiglia . le attività di promozione sono anche rivolte a giovani che non presentano fragilità e che intendono avvicinarsi a questa particolare pratica sportiva , quale la subacquea. La proiezione dei potenziali beneficiari è di circa 50/60 beneficiari

Attività dell’organizzazione
L’associazione si propone finalità di solidarietà sociale nell’ambito della disabilità, in relazione agli sport acquatici mediante attività di insegnamento, diffusione culturale del nuoto, salvamento e subacquea. Tutte le sue attività hanno finalità di prevenzione e tutela della salute, valorizzazione dello sport acquatico, promozione dell’integrazione sociale per le persone con disabilità.