Facebook, in Germania al via “fact-checking” contro notizie false

Roma. L’offensiva di Facebook contro le “fake news” parte dalla Germania, e non a caso poichè si terranno il prossimo settembre in quel paese elezioni politiche decisive per una Europa minacciata dai populismi. “E’ importante che le notizie postate su Facebook siano attendibili”, si legge sul profilo tedesco della compagnia. Nel mirino vi sono notizie e informazioni definite “senza alcun dubbio false” grazie alla valutazione di ‘Correctiv’, una organizzazione no profit di giornalismo investigativo che per la creatura di Mark Zuckerberg costituisce il primo partner tedesco nel processo di fact-checking.

Le notizie e le storie false saranno indicate con una flag, che impedirà loro di essere diffuse nei feed (strumenti di condivisone con altri utenti) sia in modo gratuito sia a pagamento. “Crediamo che il fact checking trasparente e indipendente rappresenti un mezzo potente per il giornalismo”, spiega Facebbok annunciando che altre organizzazioni come ‘Correctiv’ saranno partner di quel “Journalism Project” con cui il social network vuole recuperare e consolidare una credibilita’ messa a dura prova durante la campagna elettorale per le recenti presidenziali americane.

Condividi la notizia