Sviluppo Genova vince il ricorso al Consiglio, i lavori di lungomare Canepa possono proseguire

Genova. Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di Sviluppo Genova S.p.A. nei confronti della sentenza del Tar della Liguria, che aveva invalidato la gara per l’ampliamento di lungomare Canepa a Sampierdarena: i lavori dunque possono proseguire.

Ad annunciarlo è stato oggi l’ufficio di presidenza di Sviluppo Genova dopo aver acquisito copia della sentenza. A tutelare gli interessi della S.p.A. sono stati gli avvocati Luigi Cocchi, Gerolamo Taccogna, Gabriele Pafundi.

“La sentenza del Consiglio di Stato, accolta con grande soddisfazione – dice il presidente e amministratore delegato Franco Floris – mette in luce la regolarità della procedura della Stazione Unica Appaltante per un intervento di indubbio valore e importanza per Genova”.
A presentare ricorso al Tar era stata l’azienda arrivata seconda nella gara d’appalto da circa 8 milioni di euro. L’intervento è stato affidato al Consorzio Stabile A.R.E.M. Lavori che all’esito delle operazioni di gara si è collocato al primo posto nella graduatoria provvisoria conseguendo, dopo la verifica di congruità dell’offerta, l’aggiudicazione definitiva dell’appalto.

“Il Consiglio di Stato – precisa Franco Floris – sottolinea che non vi è stata da parte della Stazione appaltante, nell’ambito della valutazione di anomalia, alcuna modifica dell’offerta del Consorzio AREM, non essendo stati introdotti prezzi diversi da quelli offerti o modifiche delle modalità esecutive in senso meno oneroso ovvero dell’oggetto dell’appalto”.

Come sostengono i giudici “Correttamente quindi la Stazione appaltante ha potuto affermare che l’offerta del Consorzio è “ nel complesso affidabile, in quanto comporta costi inferiori ai ricavi e quindi è idonea a garantire …un apprezzabile margine di utile d’impresa” . L’intervento ha come obiettivo finale quello di creare un unico asse di scorrimento veloce dal casello di Genova aeroporto allo svincolo autostradale di Genova Ovest. Un’infrastruttura destinata a riqualificare e migliorare l’intero sistema viario del ponente genovese.

Condividi la notizia