In canoa a Bergeggi per scoprire le bellezze naturali dell’isola della Riviera

Il progetto si chiama “Citizen Science”, ovvero la scienza dei cittadini. Si tratta di un complesso di attività e progetti di ricerca scientifica condotti parzialmente o totalmente da scienziati non professionisti. La zona interessata è l’Area marina protetta dell’isola di Bergeggi. Le escursioni a bordo di canoe, assolutamente ecocompatibili con l’ambiente, proseguiranno anche nel mese di settembre promosse dalla Pro Loco.

In collaborazione con l’Area Marina Protetta, tra l’altro, ha intrapreso un progetto di ricerca scientifica legato agli organismi marini della zona di marea, in particolare l’antozoo Actinia schmidti (pomodoro di mare) degli ambienti sciafili di Bergeggi, fra cui le grotte marine, in modo da realizzare delle serie storiche quali-quantitative e georeferenziate di indicatori biologici. Una volta a settimana, durante l’escursione in canoa, i partecipanti sono coinvolti attivamente nell’esecuzione dei rilievi statistici necessari per lo svolgimento del progetto.

Si tratta di escursioni guidate in quello che viene considerato da sempre un vero e proprio scrigno di biodiversità, che comprende l’isola di Bergeggi, i fondali circostanti, in cui sono presenti coralli e praterie di Posidonia, e l’area costiera, ricca di grotte e piccole insenature, sono fra le iniziative più apprezzate dai turisti. La canoa, ecologica, silenziosa, lenta e facile da utilizzare, è il mezzo ideale per visitare l’AMP.
Un’escursione che dura circa due ore e che nel suo percorso tocca la Grotta Marina (la più grande della Liguria), Punta Predani, l’Antro e il Lido delle Sirene, Punta Maiolo, le falesie e l’isola di Bergeggi, con possibilità anche di fare il bagno. “Un’avventura tra le acque cristalline di Bergeggi, pagaiando tra gli scogli di Punta Predani e navigando sotto le imponenti falesie dolomitiche di Punta del Maiolo. Un’emozione unica, che permette di esplorare le grotte che si aprono lungo il promontorio e di tuffarsi nel blu, con il bagno all’Isola e la scoperta della sua ricca vita sottomarina”, spiegano alla Pro Loco.

La guida, inoltre, fornisce le nozioni fondamentali sulla tecnica di pagaiata e sulla conduzione in mare delle canoe e descrive da una prospettiva inconsueta e privilegiata i vari aspetti naturali del promontorio e dell’Isola di Bergeggi. Per questa escursione in mare lungo costa (percorso totale circa 2 miglia marine) vengono utilizzati e forniti kayak del tipo sit-on-top monoposto e biposto, pagaie, giubbetti salvagente e mutine termiche.

Condividi la notizia