Sviluppo Genova entra nel cuore della città della Lanterna

Genova. Da via Martin Piaggio a via San Giorgio per essere più vicini alla città che si sta trasformando. Sviluppo Genova Spa ha cambiato sede. Ora si trova non lontano da Palazzo San Giorgio e dal Porto Antico. “Sempre più vicini alla realtà metropolitana – spiega l’amministratore delegato Franco Floris – Siamo in una sede operativa molto bella. Non paghiamo l’affitto al Comune, ma in cambio diamo il nostro contributo allo sviluppo della città metropolitana”.

Un esempio per tutti? “Stiamo lavorando fianco a fianco con l’Amiu per una gestione migliore di Scarpino – risponde Floris – ma stiamo progettando con la stessa società altri interventi importanti”. Non solo con enti pubblici e partecipate, Sviluppo Genova lavora anche al fianco di aziende private per il risanamento, la riqualificazione di aree ex industriali. Si è lavorato alla Stoppani di Cogoleto per una sua completa bonifica e trasformazione in area residenziale. Ora sono partite anche altri grandi opere come la strada di collegamento veloce tra lungomare Canepa e la sopraelevata. Ma l’obiettivo è quello di realizzare una strada a scorrimento rapido tra l’uscita del casello di Genova Aeroporto e la stessa sopraelevata. “Si eviterà di percorrere il centro cittadino con un notevole risparmio di tempo e soprattutto ci saranno meno ingorghi perché i pezzi pesanti potranno utilizzare questa importante arteria”, dice Floris. Il rinnovamento di lungomare Canepa è stato frenato dal ricorso al Tar presentato dall’azienda arrivata seconda nella gara d’appalto ma “entro 20-30 giorni – ha precisato Floris – vogliamo risolvere il problema per aprire subito il cantiere”. Entro fine 2016 sarà anche messo a gara il progetto del giardino lineare in fregio alla strada di scorrimento a mare a Cornigliano, il fine lavori è previsto entro il 2017, tra Cornigliano e la nuova arteria nascerà un’area verde con colline naturali, giardini giapponesi e una pista ciclo pedonale lunga 400 metri.
E poi con il parco tecnologico degli Erzelli.

La nuova sede invece è frutto di un investimento da 400 mila euro per ristrutturare l’immobile e farà risparmiare 80 mila euro di affitti all’anno che precedentemente la società pagava per la vecchia sede. All’inaugurazione di questa mattina c’era anche il sindaco Marco Doria che ha voluto salutare i dipendenti, una ventina in tutto, di Sviluppo Genova. “Questa società che ha un ruolo strategico nella nostra città – ha detto Doria – vive ancora più a contatto con Genova e i genovesi. La sede dispone di uffici sicuramente prestigiosi e sono certo che i dipendenti avranno modo di lavorare ancora meglio rispetto al passato. Durante la pausa pranzo potranno vivere la vera Genova con il suo suggestivo centro storico”. “La razionalizzazione delle società comunali – ha sottolineato a questo proposito Marco Doria – va avanti”. “Ci è stata data una grande opportunità da parte del Comune di Genova, un esempio positivo da portare avanti, – ha detto Floris – ci siamo trasferiti in muri di proprieta comunale dove prima c’era la vecchia scuola Garaventa. Sono convinto che anche gli altri piani del palazzo di via San Giorgio si riempiranno presto di nuove attività”.

Condividi la notizia