Sulla nave da Vado per iniziare la “Corsicata”, due giorni cavalcando una Ducati

Sulla Ducati per la Corsicata di Roberto Valle

Vado Ligure. Quaranta amici, grandi amanti dei motori e della motocicletta in particolare. Durante l’anno cavalcano la Ducati Multistrada lungo le strade del Nord Italia e dell’Alessandrino. Poi, appena sboccia la primavera, ecco che Roberto Valle, deus ex machina dell’organizzazione, promuove un viaggio mozzafiato tra meravigliosi panorami e strade molto curate con un bel gruppo di amici. E’ la “Corsicata”, un tour in moto che tocca le località più interessanti e soprattutto più suggestive dell’isola francese.

“Inizialmente eravamo in quattro – racconta Roberto Valle – poi il gruppo è cresciuto. E’ maturata la voglia di stare insieme e vivere un’esperienza unica da poter conservare per tutta la vita e infilare nell’album dei ricordi. Un viaggio in sella ad una moto alla scoperta della Corsica, quella più selvaggia e più vera”. Studiato il percorso inizia la promozione del viaggio, ma soprattutto la voglia di raccogliere altri cavalieri della Ducati che vogliono provare nuove emozioni in sella alla loro inseparabile motocicletta che tengono con cura nel garage sotto casa. “E’ nato un gruppo di amici fantastico, unico, straordinario. Tutti accomunati per la passione per la Ducati Multistrada – dice ancora Roberto Valle – Ma è bene precisare che il vero motore e attore di questa grande famiglia è la “Corsicata”. Due giorni in giro in moto organizzati con pazienza e grande attenzione”.

Si parte l’8 aprile alle 21 a bordo del traghetto della Corsica Ferries da Vado Ligure, quindi si arriva a Bastia, il principale porto dell’isola dell’alto mar Mediterraneo. Si inizia il giro tra curve, rettilinei e soprattutto ammirando la natura di un posto meraviglioso per i suoi panorami mozzafiato per tornare a Bastia. Una sorta di “Overland” in motocicletta che Roberto Valle, per gioco e per passione, è riuscito a divulgare negli anni e a far appassionare altri “matti per la Ducati” come lui

Condividi la notizia